PREVENZIONE E SICUREZZA SUL LAVORO, SINDACATO IN PREFETTURA

Ancona – Valentino Tesei, presidente CDL (Centro Dignità Lavoratori) e Segretario Territoriale Sanità Ancona Ugl sintetizza l’incontro che ha avuto in Prefettura, nei giorni scorsi. In primo piano la sanità. Riportiamo la nota integrale del sindacato. 

“Con la presente, diamo atto del significativo incontro avuto con il Vice Prefetto Dr. Clemente Di Nuzzo, presso la sede di Ancona. La richiesta di incontro verteva sulla preoccupante situazione vissuta dai dipendenti e dai cittadini dell’ASUR Marche AV 2 in merito alla lesione del diritto alla tutela e prevenzione della salute e della sicurezza sul lavoro oltre alla tutela della dignità degli operatori e della popolazione utente. L’iniziativa di incontrare la massima Rappresentanza amministrativa territoriale di Governo, nonché massima Autorità Sanitaria Provinciale, rappresenta la scelta di questa segreteria UGL Sanità di Ancona di dare massimo rilievo alla Dignità di tutti i lavoratori, a partire dai soggetti più fragili, più vessati e lesi nella propria salute psicofisica, restituendo, al contempo, il dovuto valore al richiamo fatto dai Padri Costituenti riguardo la tutela della Salute Pubblica e il valore portante del Lavoro su cui è fondata la nostra Repubblica.

Nel merito dell’incontro del 9 ottobre delle ore 17, abbiamo presentato le nostre richieste più salienti, chiedendo l‘intervento immediato dell’Autorità Prefettizia, sulle situazioni più gravi, che mettono a rischio l’incolumità e ledono la salute e la dignità di taluni lavoratori, in cui si ravvisano i caratteri di contingibilità e urgenza. L’incontro giudicato positivo, dalla scrivente Segreteria UGL, per le questioni affrontate e le risultanze tratte, ci auguriamo sia prodromico a interventi decisi e consoni alla materia del T.U.S.L. 81/08 trattata, che ha carattere penale speciale. Siamo, infatti, difronte a questioni non meramente contrattuali ma bensì di ordine pubblico quale è la salute pubblica. Come UGL e come cittadini abbiamo fiducia nelle Istituzioni e siamo conviti, nel rispetto dei ruoli, che ognuno debba fare la propria parte per contribuire per dare attuazione ai valori fondanti della nostra Costituzione”. (cs)

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy