Fabriano – GUIDA IN STATO DI EBBREZZA, SEI DENUNCE NEL FINE SETTIMANA

Ancona – Sono stati serrati, nell’ultimo weekend da poco concluso, i controlli sull’illegalità diffusa in provincia svolti dai carabinieri su disposizione del Comando Provinciale di Ancona. Obiettivo principale quello di verificare il rispetto della normativa anti COVID e poi prevenire l’abuso di sostanze alcooliche e l’uso di sostanze stupefacenti, oltre che l’illegalità diffusa. Impiegati, 80 militari e 30 automezzi. Durante il servizio sono state controllate 190 persone, 89 autoveicoli. I controlli sono stati eseguiti anche con personale di pattuglia appiedata, lungo le vie centrali dei maggiori comuni. Nel complesso, denunciate sette persone per guida in stato di ebbrezza alcolica, elevate 2 contravvenzioni al Codice della Strada con il ritiro di una carta di circolazione, sanzionate quattro persone per il mancato utilizzo della mascherina, una per detenzione di sostanze stupefacenti per uso personale non terapeutico e tre per ubriachezza molesta.

In particolate, poco dopo la mezzanotte, a Falconara Marittima i carabinieri della Radiomobile di Ancona e della locale Tenenza hanno sorpreso un 50enne di origini marocchine davanti a un locale, in evidente stato di ubriachezza, mentre molestava gli avventori del locale sprovvisto di mascherina. L’uomo si è giustificato dicendo di non avere il Covid-19, ma ciò non è servito ad evitargli le due sanzioni, una per il mancato utilizzo della mascherina e l’altra per l’ubriachezza molesta. Poco più tardi, la stessa sorte, ma questa volta in Piazza Mazzini, è toccata a due cittadini rumeni, anche loro sorpresi ubriachi ad importunare gli avventori di alcuni locali pubblici senza mascherina. A Falconara Marittima, i Carabinieri hanno sottoposto ad accertamento etilometrico e denunciato per guida in stato di ebbrezza alcolica un giovane che aveva perso il controllo della propria auto, andando a schiantarsi contro il muro perimetrale di un’abitazione privata.

Ad Ancona, invece, i carabinieri hanno sanzionato un 32enne del posto, titolare di un esercizio di ristorazione, poiché sorpreso a svolgere la propria attività senza l’apposito dispositivo di protezione delle vie aeree. Controlli sono stati effettuati anche nei comuni di Jesi, Osimo e Senigallia, anche nei luoghi più affollati, senza riscontrare nulla di anomalo.

A Fabriano i Carabinieri hanno concentrato gli sforzi anche sulla circolazione stradale, denunciando sei persone, con un’età compresa tra i 18 e i 70 anni, per guida in stato di ebbrezza, con relativo ritiro delle patenti. Le verifiche dei Carabinieri sul rispetto delle misure di contenimento, in particolare sull’utilizzo dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie, proseguiranno anche nei prossimi giorni in tutta la provincia.  -cs-

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy