“LA SCUOLA DI MARISCHIO SI FARA'”. ECCO A CHE PUNTO E’ L’ITER

di Marco Antonini

Fabriano – “La nuova scuola primaria di Marischio si farà. Il progetto è stato finanziato, c’è lo studio di fattibilità. L’iter è in stand by”. Così il sindaco di Fabriano, Gabriele Santarelli, il giorno dopo la richiesta dei genitori degli alunni della scuola elementare della popolosa frazioni che hanno chiesto di conoscere gli sviluppi sulla costruzione della scuola attesa da più di 20 anni. “L’iter per la realizzazione del plesso di Marischio – dice il primo cittadino – prevede la preparazione della documentazione necessaria per pubblicare la gara sulla piattaforma informatica della provincia o del Suam. In questo momento gli uffici sono impegnati negli iter legati al post sisma della media Giovanni Paolo II e ai lavori che dovranno coinvolgere la Marco Polo per cui attualmente è in stand by”. I genitori hanno espresso preoccupazione perché il trasferimento a Fabriano delle cinque classi per mantenere il distanziamento da adottare in epoca Covid potrebbe voler dire la chiusura definitiva del plesso. Sui tempi della nuova scuola, però, c’è incertezza.

“Sulle tempistiche – dichiara Santarelli – purtroppo ho imparato che non possiamo sbilanciarci perchè troppo spesso si verificano imprevisti che non ci consentono di rispettare quanto annunciato. Dobbiamo anche verificare in che modo le nuove normative possono incidere positivamente sulla velocità dei diversi passaggi burocratici”. Dalla direzione dell’Istituto Comprensivo Marco Polo, intanto, sulla questione del trasferimento, da settembre, delle cinque classi di Marischio al Borgo, divise tra la primaria Mazzini e la secondaria Polo, sottolineano che “il trasferimento degli alunni è al momento solo l’ipotesi più probabile per un rientro a scuola a settembre in piena sicurezza. La questione è ancora tutta in divenire in attesa delle indicazioni ministeriali più precise sulla riapertura delle scuole che, comunque, precederanno l’inizio dell’anno scolastico”.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy