LAVORI IN CORSO IN VIA LE POVERE, POI NELLE FRAZIONI

di Marco Antonini

Fabriano – Sono iniziati, nei giorni scorsi, una serie di lavori di manutenzione alle strade di Fabriano e delle frazioni. I primi interventi riguardano tre vie: Le Povere di Fabriano e le strade che conducono a Torrececchina e a Varano e Campodiegoli. Sono lavori attesi da tempo che verranno fatti proprio nei giorni in cui ci sono meno auto in circolazione causa emergenza Covid-19. In via Le Povere, per consentire in sicurezza il rifacimento del manto stradale, almeno fino a giovedì, il transito e la sosta dei veicoli sono vietati con la sanzione accessoria della rimozione forzata di quelli in difetto. Negli stessi giorni il senso di marcia di via Ciccacci sarà invertito rispetto al consueto, quindi con direzione di marcia via Bosima – piazza Manin. A breve, quindi, dopo questa via del centro toccherà a quelle delle frazioni: a Torrececchina, piccola località lungo la strada che collega Fabriano a Sassoferrato e alla strada che unisce Varano a Campodiegoli, a due passi dal nuovo svincolo SS 76, al confine con l’Umbria.

Nelle scorse settimane gli operai hanno già provveduto a sistemare i parchi e le aree verdi nella città della carta. Diversi i lavori che sarebbero dovuti partire, ma le attuali restrizioni non permettono facilmente agli operai delle ditte che hanno vinto l’appalto di trasferirsi provvisoriamente a Fabriano e per questo alcuni sono stati posticipati ai prossimi mesi. “A breve, con i nostri operai – dice il sindaco, Gabriele Santarelli – inizieremo anche a rifare la segnaletica orizzontale. Partiremo da piazza Garibaldi, in centro storico, e il piazzale della Stazione ferroviaria”. Affidati anche i lavori per la realizzazione di un percorso ciclo-pedonale per unire il parcheggio scambiatore di via Bellocchi con la cittadella degli studi di via Mattarella, nel quartiere Santa Maria. E’ un intervento del valore di 166 mila euro che rientra nel progetto “Educare a percorsi di buona mobilità”. Si spera di far partire il cantiere a maggio. Il mese scorso, intanto, contro la sosta selvaggia sulle strade, sono arrivati, in diverse vie del centro storico, i dissuasori. Sono stati posizionati in alcune aree dove ormai le auto venivano parcheggiate con troppa facilità sia sulla carreggiata che sul marciapiede. Si trovano: in via Giambattista Miliani, all’incrocio tra via Del Molino e viale Serafini; in prossimità della rotatoria della farmacia del Piano e in via Pietro Miliani. L’Amministrazione comunale, intanto, vuole mettere mano anche alla sicurezza dei pedoni. Insieme alla Polizia locale e all’ufficio Tecnico è stato studiato un piano per il rifacimento degli attraversamenti pedonali prevedendo anche sistemi di illuminazione per rendere maggiormente visibili quelli più a rischio.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy