PARROCCHIA SAN VENANZIO, IL CONTATTO UMANO DEL CATECHISMO DIGITAL

di Marco Antonini

Fabriano – In epoca di Covid-19, anche il catechismo cambia. Sono tanti i gruppi che hanno deciso di continuare a vedersi online, tramite i nuovi strumenti di comunicazione. Un rapporto, quello instaurato tra parrocchia e famiglia, che si è consolidato in questa fase di emergenza. L’idea è venuta alle catechiste del gruppo V° della Cattedrale di Fabriano, Maria Cristina Spuri, Paola, Paglialunga, Claudia Crialesi e Rita Bruni. “In più occasioni – riferiscono – ci siamo chiesti come stare vicino ai nostri ragazzi”. Così è nata l’idea di replicare quello che già da settimane fanno gli alunni con i loro professori a scuola. Il catechismo, così, è diventato digitale! “Ci siamo messe in contatto con le famiglie che hanno accolto la nostra idea in maniera positiva e in pochissimo abbiamo organizzato il primo incontro”. Il gruppo quinta di San Venanzio di Fabriano si incontra regolarmente in videochat. “E’ stata una grande emozione vederli tutti – dicono le catechiste – affamati di contatti umani, di chiacchiere, di stare insieme. Certo non è un incontro classico, ma tra amici, in cui non manca una preghiera o un canto insieme”. Le catechiste entrano nelle loro camerette e conoscono i loro gatti e cani che scorrazzano per casa, vedono i genitori, si rafforza il clima educativo tra famiglia e parrocchia. “Abbracciamo forte le mamme e i papà – raccontano – perché ci dimostrano sempre la loro fiducia in noi e nel percorso che stiamo facendo con i loro figli”. Nel corso dell’incontro si organizza un gioco, un cruciverba, si fa una risata. Si sta insieme. “Questo – concludono – ci sembra il modo di vivere il messaggio di Gesù”.

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy