OPERAZIONE DETOX!

Buon anno a tutti voi cari amici, le feste sono ormai giunte al termine da settimane, come tutti gli anni questo è il momento dei buoni propositi e, guarda il caso, proprio mangiare in modo corretto è ancora una volta ai primi posti della Top Ten dei buoni propositi di inizio anno. Il mio consiglio? Meglio iniziare subito prima che l’entusiasmo scemi e si finisca per ritornare alle cattive abitudini di sempre. Il cibo in eccesso è finito per trasformarsi nei rotoli sul girovita? Non è solo una questione di estetica, i più informati sanno che il grasso addominale è quello più pericoloso in quanto aumenta i fattori di rischio di diverse malattie metaboliche e cardiovascolari.

Se gli stravizi delle feste hanno sovraccaricato il corpo di calorie non utilizzate e provocato gonfiori e affaticamento è il momento giusto per iniziare un piano detox. Questi infatti sono dei segnali inequivocabili, è il modo che l’organismo ha di comunicare il suo bisogno di aiuto e la necessità di adottare qualche precauzione in più a tavola. Una volta che il danno è stato fatto è inutile disperarsi, è necessario prendere gli accorgimenti giusti, quelli che consentono di limitare gli eccessi e di riacquistare la linea senza sottoporsi a digiuni forzati e dannosi.

Qualche consiglio?

– Prima di tutto è importante ricordarsi di bere durante tutta la giornata, lo so che fa freddo e adesso resta più difficile rispetto a l’estate, ma l’acqua è importantissima per attivare e ottimizzare molte funzioni dell’organismo e fondamentale per eliminare le scorie in eccesso prodotte dagli stravizi.
– Ancora dico di muoversi! Non si pretendono maratone, ma camminare a passo svelto per almeno 40 minuti almeno 4 volte a settimana, in questo modo ci si ritaglia anche dello spazio per sé.
– Mangiare molta frutta e verdura accompagnate da carne e pesce magri prestando attenzione alle porzioni e condite con olio EVO e limitare per qualche giorno i carboidrati che contribuiscono a gonfiare come pane e patate.
– Inserire minerali come lo zinco il magnesio e vitamine come la B6 e B7 che potenziano i processi depurativi e di metabolizzazione delle scorie.
– Ultimo consiglio è assumere attraverso integratori la cinarina, che è il principio attivo del carciofo, questa è ottima per depurare il fegato, l’organo che risente maggiormente delle abbuffate. A tal proposito NaturHouse propone LEVANAT PLUS, un integratore naturale a base di carciofo che grazie alle sue proprietà depurative ed epatoprotettore aiuta la digestione dei grassi, ravanello nero con effetto diuretico e di aumento della produzione della bile e camomilla che favorisce l’eliminazione dei gas e la digestione.

A questo punto la domanda che si impone è come farlo in modo giusto? Qual è il giusto programma depurativo: meglio una dieta lampo o seguire qualche regola e stare in riga per alcuni giorni? Per depurasi è preferibile il digiuno o un’alimentazione ad hoc che aiuti il nostro fegato nel suo arduo lavoro di pulizia e smaltimento? La risposta giusta non è mettersi a pane ed acqua finchè l’ago della bilancia non scende, ma adottare un tipo di alimentazione sana e depurativa che dovrà diventare lo stile di vita futuro. Per questo vi aspetto nel mio centro a Fabriano, in corso della Repubblica 59. Per informazioni e per prenotare la vostra consulenza gratuita chiamate allo 0732/4103. Vi aspetto!

Un caro saluto, Vanessa Ciucci Consulente NH

 

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy