PER VIE BREVI

Sant’Antonio, animali nelle Marche

Ancona – Gli amici a due e a quattro zampe festeggiano il loro Patrono. Una festa “amara” visto il calo della popolazione animale nelle campagne che, nelle Marche, ha perso circa 70mila capi negli ultimi due anni. Ma mentre circa la metà delle famiglie italiane vive con almeno un animale, soprattutto da affezione come cani (oltre 372mila l’Anagrafe canina regionale) e gatti, stalle, ricoveri e ovili si vanno svuotando. Ad oggi si contano circa 96mila mucche, 130 tra pecore e capre e 125mila maiali. “Un addio che – precisa la Coldiretti – ha riguardato soprattutto la montagna e le aree interne più difficili dove mancano condizioni economiche e sociali minime per garantire la permanenza di pastori e allevatori, spesso a causa dei bassi prezzi e per la concorrenza sleale dei prodotti importati dall’estero. Patrimonio zootecnica che va protetto anche per la straordinaria biodiversità difesa dagli allevatori custodi: dalla Pecora Sopravvissana a quella Fabrianese, dalla razza bovina Marchigiana diffusa in centro Italia e arrivata con le invasioni barbariche dal cavallo agricolo italiano da tiro pesante rapido originario della pianura veneta, ferrarese e friulana e le cui radici affondano nella storia della penisola.

Frasassi in Olanda

Genga – Le Grotte di Frasassi di Genga affascinano l’Olanda. Il complesso ipogeo marchigiano cattura l’attenzione dei turisti alla fiera Vakantiebeurs di Utrecht. Lo stand della Regione Marche, all’interno del padiglione Italia, ha riscosso un grande successo: offerte mirate, tra cui il nuovo cluster dedicato al biking, e l’accattivante proposta food&wine con i seguitissimi cooking show. Il Consorzio Frasassi, nel frattempo, è già al lavoro per preparare le prossime iniziative. In arrivo a fine gennaio la fiera Fespo di Zurigo, a seguire il Salon des Vacances a Bruxelles dal 6 al 9 febbraio e dal 9 all’11 febbraio si andrà alla Bit di Milano. Un anno molto importante dal punto di vista del marketing turistico per le Grotte di Frasassi, che culminerà nel 2021 con l’anniversario dei 50 anni dalla scoperta.

L’università

Camerino – Sono iniziati i lavori per la costruzione della nuova Accademia della musica di Camerino realizzata dalla “Andrea Bocelli Foundation”. Nella cittadina duramente colpita dal sisma del 2016, il sindaco Sandro Sborgia, assieme alla moglie di Bocelli, Veronica Berti, al direttore generale della Fondazione, Laura Biancalani e ai tecnici che seguono il progetto, è stata illustrata l’opera: sarà terminata in 150 giorni, all’inizio della prossima estate. Il complesso sarà realizzato su due livelli a forma di uno strumento musicale. Si svilupperà su una superficie di 350 mq: nel seminterrato verrà costruito un auditorium da 200 posti; e al piano superiore nove aule per l’insegnamento, e una sala regia dotata dalle più sofisticate tecnologie.

Ragazzi al Gentile

Fabriano – Domenica 19 gennaio si apre il sipario del Teatro Gentile di Fabriano sulla stagione dedicata ai ragazzi, promossa dal Comune con l’AMAT e il contributo di Regione Marche e MiBACT. A inaugurare il trittico di proposte è lo spettacolo di ATGTP “Federico condottiero e la città ideale” di Lucia Palozzi, in scena con Enrico Marconi, per la regia condivisa di Fabrizio Bartolucci, Sandro Fabiani e Simone Guerro. Un attore e un’attrice in scena giocano a rappresentare Federico di Montefeltro e gli altri personaggi significativi della sua vicenda storica. La stagione prosegue il 2 febbraio con Fratellino e fratellina di Asini Bardasci e ATGTP. La conclusione è il 22 marzo con Cenerentola di RanciaVerdeBlu, una commedia musicale tratta dalla favola di Charles Perrault. Biglietti: posto unico 5 euro, ridotto fino a 14 anni 3 euro. Informazioni: Teatro Gentile 0732 3644. Inizio spettacolo ore 17.

Marco Antonini

 

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy