NOI CHE SIAMO CRESCIUTI CON LA PIZZA “DA CESARE”, CIAO ANNA MARIA!

di Marco Antonini

Fabriano – E’ morta Anna Maria Pierpaoli, storica titolare dell’antica pizzeria di Corso Repubblica di Fabriano. Intere generazioni di fabrianesi ricordano la pizza che preparava con suo marito, Cesare Donninelli. Il decesso è avvenuto ieri, 16 gennaio, a 79 anni. Il funerale avrà luogo domani, sabato 18 gennaio, alle ore 10,30 muovendo dall’ospedale per la chiesa Cattedrale. Dopo la messa la salma verrà sepolta nel cimitero di Santa Maria. Tanti i ricordi. L’associazione Revaivol ‘70 “saluta Anna Maria Pierpaoli, titolare con il marito Cesare della storica Pizzeria “Da Cesare” in Corso della Repubblica a Fabriano. Un luogo che resterà nel cuore di tanti giovani fabrianesi per la sua genuina semplicità ed allegria. Condoglianze alla famiglia, che la Terra ti sia lieve Anna, non ti dimenticheremo mai”. Non esisteva passeggiata in centro senza la merenda nella pizzeria “Da Cesare” tanto che in molti, già ieri sera, hanno commentato su Facebook così: “Sono cresciuta con la pizza al pomodoro di Cesare e un bicchiere di cedrata”. Gigliola Marinelli, direttore di Radio Gold: “Ciao Anna Maria, voglio ricordarti così, con Cesare in pizzeria. Sento ancora – dice – l’indimenticabile profumo; riposa in pace e grazie per i momenti di genuina allegria che ci hai donato con il tuo sorriso”. Marco Angelini, Mga tv: “Non ci credo. Tutti noi bimbi dell’epoca eravamo un po’ dei nipoti per lei, mai una parola fuori posto, gentile e premurosa… che riposi in pace!! Quanto ci mancherà”. Katia Silvestrini: “Una gran bella persona! Sorridente, gentile, sempre disponibile. Un altro pezzo della nostra storia che se ne va, con tanto, tanto dispiacere”. Francesco Fantini: “Indimenticabili quelle sosta, la pizza da Cesare, i negozi al corso, le scuole, i bar, tanta gente e vita, un’altra Fabriano che non c’e’ più, un’altra società anche”.

 

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy