31 CASI DI VIOLENZA NEL FABRIANESE IN TRE ANNI

di Marco Antonini

Fabriano – Contro la violenza sulle donne. Dal 2015 al 2018, nello sportello attivo a Fabriano grazie all’associazione Artemisia, sono state accolte 31 donne, di cui 17 italiane e 14 straniere. Nella maggior parte dei casi l’autore della violenza è il coniuge. La forma di violenza più diffusa è quella psicologica che riguarda oltre l’80% dei casi, mentre la violenza fisica rappresenta il 70% delle segnalazioni ed è in forte crescita rispetto agli anni precedenti. Seguono stalking e violenza economica in quasi il 40% dei consulti. Numeri che fanno riflettere. Lo sportello dell’Associazione Artemisia si trova in via Corridoni 21 e opera all’interno della “Rete cittadina antiviolenza” insieme a Servizi sociali, Comuni, Ambito territoriale Sociale 10, Pronto Soccorso, Consultorio familiare e forze dell’ordine. Nel periodo 2015-2018 sono state accolte ben 31 donne. Di queste 17 sono italiane e 14 straniere. Nella maggior parte dei casi l’autore della violenza è il marito, seguono fidanzato, familiare, fratello o cugino. La forma di violenza più diffusa è quella psicologica che riguarda oltre l’80% dei casi, mentre la violenza fisica rappresenta il 70% delle segnalazioni di donne che si sono avvicinate al servizio. Seguono stalking verbale e violenza economica quasi al 40%. Il dato comune in tutte le storie affrontate è la presenza di più forme di violenza contemporaneamente. Le operatrici che intervengono sono volontarie formate dall’Associazione “Donne e Giustizia” di Ancona in collaborazione con le addette degli sportelli di Ancona, Jesi e Senigallia. Nella città della carta è attivo il lunedì e il venerdì dalle 15 alle 17 e il primo sabato di ogni mese dalle 10 alle 12. E’ sempre attivo, ad ogni orario, il numero di telefono 370-3119276.

Per riflettere

31 donne donne, dal 2015 al 2018, in tre anni, si sono rivolte allo Sportello Antiviolenza dell’Associazione Artemisia di Fabriano. Aperto il lunedì e venerdì dalle 15 alle 17 è un punto di riferimento legale, psicologico e assistenziale per uscire dal tunnel della violenza tra le mura domestiche. 17 sono le donne italiane, in prevalenza residenti a Fabriano, che si sono rivolti allo Sportello di via Corridoni 21, per mettere la parola fine alle violenze, in prevalenza psicologica e fisica, che subivano all’interno della propria casa. In totale anonimato hanno chiesto aiuto agli specialisti dello Sportello per tornare a fare una vita normale. 14 le donne straniere, ma da tempo residenti in uno dei Comuni dell’Ambito Territoriale 10 (Fabriano, Genga, Sassoferrato, Cerreto d’Esi e Serra San Quirico) che hanno avuto il coraggio di rivolgersi allo Sportello dell’Associazione Artemisia per segnalare episodi, continui, di violenza psicologica e fisica che stavano subendo dal marito o dal convivente.

Panchina rossa

L’Associazione Artemisia, con il patrocinio del Comune di Fabriano, in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, presenterà lunedì ‘iniziativa “Panchina rossa”. All’interno dei giardini pubblici Regina Margherita è stata verniciata di rosso una panchina nei pressi dello Chalet sopra la quale verrà apposta una targa in ricordo di tutte le donne vittime di femminicidio.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy