DOVE SI PARTORISCE QUANDO LA 76 E’ BLOCCATA?

di Marco Antonini

Fabriano – Il Tar delle Marche ha bocciato il ricorso del Comune di Fabriano per la sopravvivenza della sala parto, ritenendo legittima la chiusura a titolo definitivo del punto nascita dell’ospedale Profili, operativa da febbraio. Il Tar si รจ schierato dalla parte di Regione e Ministero della Salute, respingendo la richiesta di annullare il provvedimento di stop ai parti presentata dall’ente municipale fabrianese e sostenuta con la formula dell’adiuvandum dai comuni di Sassoferrato e Genga. Si attende, adesso, di capire se l’Amministrazione comunale ricorrerร  al Consiglio di Stato. Intanto, vale la pena di ricordare, martedรฌ 29 ottobre, dalle ore 18,40 alle 21, circa, la SS 76, zona Monte Roberto-Castelbellino, รจ rimasta bloccata per un incidente tra due auto. Dove sarebbero dovute passare le gestanti che in quei minuti – o ore – avrebbero dovuto partorire visto che non c’รจ nemmeno una viabilitร  alternativa con uscita obbligatoria in un’altra uscita per non creare un serpentone di auto lungo chilometri?

Il punto della politica

Claudio Biondi, Democrazia Cristiana, sul Tar. “Il Punto Nascita a Fabriano secondo la recente senteza del Tar deve chiudere. Questo noi Fabrianesi non possiamo accettarlo per cui bisogna ricorrere al Consiglio di Stato subito, onde evitare un ulteriore ridimensionamento del nostro Ospedale. Oramai รจ prassi, se occorre fare dei tagli sulla sanitร  marghigiana si fanno all’Ospedale Profili di Fabriano questo oramai รจ un dato di fatto. Alla Politica tutta aspetta il compito di risolvere questo problema che riguarda l’intera comunitร . Tutti insieme possiamo farcela. Affiancheremo l’Amministrazione Comunale in questa battaglia perchรจ ci riguarda tutti e dobbiamo far valere i nostri diritti. Non รจ accettabile che un comune come il nostro con 272 Km2 di estenzione, tra i primi 10 Comuni in Italia ,venga eliminato un servizio essenziale come il punto nascita, รจ una ingiustizia vera e propria. Ceriscioli vuole questo e noi fabrianesi sappiamo perchรจ!”

Francesco Ducoli, Pd Fabriano, su Area Vasta Montana: “Recepisco positivamente l’emendamento a firma dei Consiglieri Giancarli e Volpini che hanno dato riscontro al Consiglio Comunale del 27 settembre 2018, a seguito del quale il Consigliere Volpini dichiarava che “La richiesta di istituzione di unโ€™Area Vasta montana merita di essere affrontata con lโ€™istituzione di un tavolo. Credo che unโ€™Amministrazione regionale attenta debba farsi promotrice di ciรฒ, soprattutto perchรฉ siamo in una fase di discussione del Piano Sanitario Regionale. Credo che sia il momento opportuno.”ย Ritengo che questa sia un’opportunitร  concreta per fare una scelta importante: abbiamo tutti la necessitร  di una forte presa di coscienza da parte dell’amministrazione regionale dei problemi della sanitร  montana, non solo per il nostro ospedale, ma per tutto il compresorio, che merita la migliore forma di organizzazione possibile per garantire servizi di qualitร  ed adeguate professionalitร  al servizio dei cittadini.
Combattere la crisi economica e lo spopolamento delle aree interne passa per la garanzia di servizi adeguati, per la creazione di opportunitร , per la condivisione di prospettive; questo รจ il momento di fare una scelta importante e come PD Fabriano siamo convinti che la creazione di un’Area Vasta montana rappresenti un primo passo verso la giusta direzione.”

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione รจ obbligatorio accettare la nostra privacy policy