SCUOLE AL VIA, I LAVORI ESEGUITI E QUELLI DA FARE

di Marco Antonini

Fabriano – Vertice in Comune, a Fabriano, tra sindaco e presidi in vista del nuovo anno scolastico al via oggi, 16 settembre. Sono in corso da giorni i lavori per preparare le scuole ad accogliere il rientro di studenti, corpo docente e personale Ata. Nei giorni scorsi il primo cittadino, Gabriele Santarelli, ha incontrato i tre dirigenti degli Istituti Comprensivi per fare il punto sull’organizzazione del servizio mensa e per una ricognizione sui lavori di manutenzione ancora da svolgere. Tra le novità attese da tempo: la primaria Mazzini è senza amianto, grazie all’intervento in via Fabbri da poco concluso. “Abbiamo rassicurato – dice il sindaco – sulla realizzazione dei lavori che nei prossimi mesi coinvolgeranno il tetto della scuola Aldo Moro e della scuola di Albacina. Tanti gli interventi fatti: ci sono tutti i presupposti perchè sia un buon inizio”. L’Amministrazione comunale è al lavoro sul progetto della nuova Giovanni Paolo II (attualmente lo stabile è inagibile causa sisma 2016 e dovrà essere demolito) mentre per la scuola di Marischio si è in attesa che si sblocchi l’iter burocratico. “La media Giovanni Paolo II – spiega Santarelli – rimarrà presso l’ex Tribunale di Viale Zonghi per questo anno scolastico e per tutto il prossimo. Abbiamo allestito due nuovi laboratori nella struttura sfruttando gli spazi lasciati liberi dal nido ex Petrarca che è stato trasferito definitivamente al Ciampicali, quartiere Borgo, che abbiamo pienamente recuperato”. Anche per la media Marco Polo prosegue la fase progettuale per i lavori di adeguamento sismico che probabilmente dovranno attendere la fine dei lavori per la realizzazione della Giovanni Paolo II. Nelle prossime settimane la Giunta incontrerà i genitori degli alunni della Giovanni Paolo II per presentare i progetti. Nella scuola di Santa Maria, intanto, sono stati sostituiti gli infissi mentre è stata rimessa a nuovo la primaria Mazzini finalmente senza amianto. “Stiamo valutando – conclude il sindaco – se le risorse disponibili ci consentono di eseguire manutenzione degli infissi sui tre plessi. Stiamo anche procedendo con l’affidamento delle analisi degli indici di vulnerabilità sismica dei plessi sui quali non sono state ancora eseguite: San Michele, parte della scuola di Albacina e palestra Mazzini”. Nelle vie di accesso alle scuole sono stati realizzati gli attraversamenti e installati cartelli stradali.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy