LO CHALET DEI GIARDINI E’ ANCORA CHIUSO

di Marco Antonini

Il bar che non c’è nonostante il caldo e le richieste di residenti e turisti. Lo Chalet dei giardini pubblici Regina Margherita di Fabriano è ancora chiuso. Servizio assente per il Palio di San Giovanni ancora in corso (il gran finale dal weekend con lunedì prossimo la Sfida del Maglio) e il recente Meeting Unesco con 500 delegati di tutto il mondo. Fabrianesi e non senza bibite e gelati nel parco cittadino. L’opposizione se la prende con il sindaco che ha fatto l’aggiudicazione definitiva solo il 28 maggio. “Il luogo di ritrovo estivo, storico per eccellenza di tutti quelli che vivono nell’entroterra è tristemente chiuso – denuncia Giovanni Balducci, capogruppo Partito Democratico. – Eppure la precedente concessione era cessata il 15 ottobre 2018. Con calma, quindi, l’amministrazione 5 Stelle solo il 27 marzo scorso ha approvato l’avviso d’asta; la gara è stata espletata il 17 aprile e, sempre con la solita flemma, il verbale è stato approvato, procedendo all’aggiudicazione definitiva, il 28 maggio 2019! Ad oggi mestamente tutto tace”. Il consigliere di opposizione evidenzia come “in queste settimane di giugno, lo Chalet avrebbe valorizzato il giardino pubblico fabrianese, nel quale l’erba tagliata giace abbandonata sul prato e le macerie edili sono la cornice della piscina”. Dello stesso avviso Andrea Giombi, Fabriano Progressista, che sollecita la riapertura di questo luogo simbolo dell’estate nella città della carta. Il sindaco di Fabriano, Gabriele Santarelli, precisa che “l’idea era quella di affidare la gestione della struttura già dal 25 aprile”. Il primo cittadino spiega che “l’iter è stato lungo in quanto, una volta, predisposta tutta la documentazione da parte degli uffici comunali, si è proceduto a chiedere il casellario giudiziario presso il Tribunale di Ancona che ha impiegato molto più tempo del previsto ad arrivare e solo a fine maggio, dopo presentazione del casellario, è stata fatta la determina. Nel frattempo, però, abbiamo concesso ai gestori, la famiglia Benedetti, imprenditori di lunga data a Fabriano, di entrare nella struttura per effettuare lavori di manutenzione”. Adesso lo Chalet potrebbe aprire entro questo mese… burocrazia permettendo! Due le novità del bando predisposto mesi fa: l’importo del canone di partenza che è stato abbassato rispetto alla precedente gara. Si è passati dai 3.912 euro al mese più Iva richiesti nel 2016, agli attuali 2.835 euro più Iva, base d’asta e la durata della concessione che passa da 3 a 6 anni.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy