GIOCHI POPOLARI, VINCE PORTA DEL BORGO

Nonostante il maltempo del pomeriggio, in migliaia hanno preso parte, ieri sera 17 giugno, ai Giochi Popolari del Palio di San Giovanni Battista di Fabriano. In piazza del Comune Porta del Borgo si è aggiudicata la vittoria. Al secondo posto Porta Cervara e terze Porta Del Piano e Porta Pisana. Albo d’onore: Pisana 7 vittorie, Borgo 6, Piano 4 e Cervara 2. Il programma di oggi, invece, prevede alle ore 21,15 l’esibizione degli Sbandieratori di Fabriano in piazza del Comune e, alle 22,30, al Loggiato San Francesco, la serata musicale del Coro Giovani Fabrianesi.

Domani, 20 giugno

ore 17.30 – Progetto di educazione alimentare con attività ludiche – EDUEAT in Piazza G.B. Miliani, 16 (sede UBI)
ore 18.30 – Caccia al Tesoro nelle vie del centro storico
ore 21.30 – Disfida degli Arcieri in piazza del Comune

Palio di San Giovanni, il punto di Marco Ottaviani, presidente Fondazione Carifac

Saper valorizzare le proprie tradizioni: è creatività. Ricongiungere la memoria al progetto, essere in grado di darne nuove chiavi di lettura: è creatività. Coniugare passato e futuro per contribuire a scrivere il presente: è creatività. Questo, lo spirito che anima anche la Fondazione Carifac. Valorizzare il proprio passato artigiano, del “saper fare”, della genialità in molti settori come la pittura con Gentile da Fabriano, nell’imprenditoria con gli esempi di lungimiranti imprenditori in molti comparti; ma soprattutto, credo, partendo dal tratto distintivo della nostra città: la carta filigranata. Appare ineludibile in un contesto storico che ci impone costantemente di essere in grado di innovare, ricercare nuove strade, esplorare terreni talora alieni, avere la capacità e la forza di fermarsi un attimo e immergerci nelle nostre radici. Lo abbiamo fatto e abbiamo compreso come l’ingegno dei nostri artigiani possa costituire una solida base sulla quale innestare un presente solido, ponendo le basi per un futuro meno incerto. Siamo certi che la valorizzazione degli antichi mestieri – attraverso l’Accademia – possa rappresentare una fucina dove le nuove generazioni siano poste nelle condizioni di poter esprimere le proprie prerogative e attitudini. Ciò che avviene anche con il Palio di San Giovanni Battista che è in grado di aggregare e stimolare la competizione, generare confronto e suscitare sentimento di appartenenza, spingere i maestri infioratori a essere sempre più creativi e suscitare sentimenti di stupore e meraviglia per chi, estasiato, ammira le loro opere d’arte. Il Palio come catalizzatore, come spazio logistico immateriale, prova generale dello sviluppo di un coordinamento e di una rete relazione fra pari quale esempio paradigmatico di creatività e di bene comune per tratteggiare la Fabriano del futuro. 25 anni di Palio e 25 anni del nostro sostegno senza soluzione di continuo.

Marco Antonini

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy