IMPRESE, CITTÀ E TERRITORI RESILIENTI. CONFINDUSTRIA A PALAZZO DEL PODESTA’

Una presenza importante alla settimana dell’UNESCO quella di Piccola Industria Confindustria, rappresentata dal presidente nazionale Carlo Robiglio che parteciperà domani, venerdì 14 giugno, alle ore 16 al seminario “Imprese, città e territori resilienti” all’interno del Padiglione Rinasco nel Palazzo del Podestà di Fabriano. Un seminario che vuole raccontare l’impegno di Piccola Industria nel diffondere una solida cultura della resilienza, coinvolgendo le imprese e l’intera collettività.

Un impegno condiviso dal 2016 in occasione del sisma che ha colpito il nostro territorio, con il Dipartimento Protezione Civile nazionale grazie ad un progetto ambizioso, il Programma Gestione Emergenze. Un esempio di virtuosa collaborazione pubblico-privato per promuovere su tutto il territorio nazionale sinergie ed azioni sia di preparazione e risposta all’emergenza sia di prevenzione. I lavori saranno aperti da Francesca Merloni, Ambasciatrice di Buona Volontà dell’UNESCO per le Città creative. Dopo i saluti iniziali affidati al presidente di Confindustria Marche Claudio Schiavoni e al Presidente di Piccola Industria Confindustria Marche Diego Mingarelli, il seminario prevede un primo tavolo sul ruolo dell’impresa nei territori resilienti a cui parteciperanno Emilio D. Iannarelli del Dipartimento Protezione Civile – Ufficio Attività tecnico-scientifiche per la Previsione e Prevenzione dei rischi, Roberto Cardinali, Responsabile PGE Confindustria, Cristina Gentili, Sindaco di Bolognola e Antonio Vallesi, Sindaco di Smerillo. Seguiranno tre storie di imprenditori resilienti: Fausto Bonelli General Manager MCE Elettronica di Mercatello sul Metauro (PU), Francesco Casoli, Presidente Elica SpA di Fabriano (AN) e Enrico Loccioni Presidente Gruppo Loccioni di Angeli di Rosora (AN).

Con la moderazione del giornalista Michele Romano, le conclusioni sono affidate a Carlo Robiglio, presidente Piccola Industria Confindustria. L’evento si inserisce nella XIII UNESCO Creative Cities Conference, la riunione annuale di tutte le città creative UNESCO, che rappresenta il più importante evento del network mondiale. Dal 10 al 15 giugno la città di Fabriano si trasformerà in un grande laboratorio a cielo aperto sulla creatività, fatto di incontri, seminari nei quali si discuterà delle sfide culturali e organizzative delle città nel XXI secolo: emergenza ambientale, intolleranza, perdita di identità, sviluppo sostenibile. Al centro del confronto il concetto di Città antifragile e resiliente, capace di reagire ai disastri naturali così come alle emergenze umanitarie e alle violenze umane. (cs)

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy