NUOVE IMPRESE CERCASI, CALO SISTEMATICO DAL 2010

La Cna organizza un incontro dedicato a tutte quelle persone che stanno pensando di aprire una propria attività, una start-up, un’impresa. L’appuntamento è per giovedì 21 marzo dalle 18 alle 21 presso la sede Cna di Fabriano, in Via Martiri della Libertà, 46.

Un’elaborazione del Centro Studi Cna su dati Infocamere rivela che le nuove imprese per ogni anno, nella provincia di Ancona, sono calate di numero in modo sistematico dal 2010, passando da 3.298 a 2.360 (-3,7%): a soffrire di più questo calo sono le costruzioni (tasso crescita -6,8%) e il commercio (-5,2%). Calano di meno invece le iscrizioni di nuove imprese nelle attività di servizi per la persona, agricoltura, servizi di informazione e comunicazione. La situazione dal 2010 ad oggi è profondamente cambiata. Lo studio Cna evidenzia che ora tra i primi settori di rilievo per tasso di iscrizione di nuove imprese vi è quello del noleggio, agenzie di viaggio e servizi di supporto alle imprese (6,5%).

La Cna è al fianco degli artigiani e degli imprenditori, sia presenti che futuri, ecco perché organizza questi incontri, per aiutare i futuri imprenditori a comprendere il quadro generale e le cose da tenere in considerazione nell’intraprendere una propria attività: come si costruisce un business plan, come ottenere il credito per coprire le spese iniziali, quali sono gli adempimenti di legge per la mia attività, come far conoscere la nuova attività e trovare clienti. La zona del Fabrianese soffre da tempo di una crisi profonda, ma molto spesso dalle grandi crisi nascono le opportunità di sviluppo per nuove attività, legate all’innovazione, alla consulenza avanzata

Con questa convinzione, Cna promuove, attraverso il servizio Creaimpresa, tutta una serie di attività volte ad affiancare e sostenere la voglia di impresa, “Una lanterna con cui muovere i primi passi nel mondo dell’impresa – dice il responsabile territoriale Cna di Fabriano, Luca Baldini – un modo utile di unire l’entusiasmo con cui partire ad una razionale pianificazione dei passi da compiere”. Qui entra in gioco il servizio della Cna, attraverso l’assistenza allo sviluppo del progetto, alle simulazioni di gestione d’impresa, all’affiancamento nella messa a norma della propria struttura, alla consulenza finanziaria su bandi e finanziamenti. “Chiunque ha da poco avviato una attività in proprio – continua Baldini – o sta pensando di avviarla a breve è invitato a partecipare all’incontro gratuito del 21 marzo dalle 18 alle 21 presso la sede della Cna di Fabriano in Via Martiri della Libertà, 46.

Decreto simsa, il bando

La Cna di Fabriano è già pronta ad offrire assistenza a chiunque voglia partecipare al Bando investimenti produttivi all’interno dei territori che sono stati colpiti dal sisma del centro Italia. A questo bando possono partecipare tutti quei soggetti che realizzano (o hanno realizzato) degli investimenti produttivi (a partire dal 24 Agosto del 2016) nei territori che sono stati colpiti dal sisma. I soggetti beneficiari possono appartenere a qualsiasi settore (tranne l’agricoltura, per il quale uscirà un bando apposito) e devono già possedere la partita iva, se inattiva dovrà esserlo al momento di erogazione del contributo o dell’anticipo. Per l’acquisto e/o la ristrutturazione di immobili vi sono contributi agevolati con un limite massimo del 70% dell’investimento complessivo per le attività turistiche e del 50% per le altre attività economiche. La CNA ricorda che la scadenza dei termini per la presentazione delle domande andrà dalle ore 9 del 25 Marzo alle ore 12 del 25 Maggio 2019. Per qualunque informazione o assistenza rivolgersi alla sede della CNA di Fabriano in via Martiri della libertà, 46 o al numero di telefono 0732 – 2324.

a cura di m.a.

 

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy