NUOVE TELECAMERE IN CITTA’, ADESSO GLI OCCHI INDISCRETI SONO 24

Fabriano – Pacchetto sicurezza: non solo colonnine per arginare il fenomeno della guida scellerata, arrivano anche due nuove telecamere di sicurezza che l’Amministrazione comunale di Fabriano ha fatto installare in piazzale 26 Settembre: inquadreranno h24 la piazzetta il palazzo dell’Anagrafe e quello di tutti gli altri uffici del Comune. Questi due strumenti sono già funzionanti: salgono a 24 le telecamere che costituiscono il sistema di videosorveglianza attivo nella città della carta. Non è escluso, l’anno prossimo, l’acquisto di nuovi strumenti per aumentare la percezione di sicurezza per i residenti. Le ultime due telecamere sono state posizionate, nei giorni scorsi, sulla parete di ingresso al Comune di Fabriano. Entrambe fisse inquadrano, la numero 23, una parte di piazzale 26 Settembre 1997: area antistante il Palazzo comunale, lato sinistro guardando verso il palazzo dell’Anagrafe; la numero 24 una parte di piazzale 26 Settembre 1997. Le altre telecamere, relativamente al centro storico di Fabriano, sono undici. La 1 è nella parte esterna del Loggiato San Francesco per inquadrare parte di corso della Repubblica e l’inizio di via Balbo; la 2 fissa installata nella parte esterna del Loggiato San Francesco per inquadrare piazza del Comune; la 3 fissa installata sul Loggiato San Francesco per inquadrare la piazzetta e la scalinata antistanti l’ingresso dell’Oratorio della Carità; la 4 è installata nel Palazzo Vescovile per inquadrare piazza del Comune e l’ingresso di via Verdi; la 5 fissa in piazza Garibaldi nel sostegno centrale della pubblica illuminazione per inquadrare l’ingresso della Piazza verso corso della Repubblica; la 6 fissa è installata in piazza Garibaldi inquadra l’uscita della Piazza verso via Chiesa; la 7 fissa installata nell’angolo di Palazzo Chiavelli verso Palazzo del Podestà per monitorare la Fontana Sturinalto; la 8 fissa installata sul muro dell’ufficio postale in piazza Miliani per inquadrare la parte bassa della Piazza e l’inizio di corso della Repubblica. Le ultime tre, tutte fisse, sono installate nel Loggiato San Francesco per inquadrare, rispettivamente, la zona di entrata verso la parte alta del Corso; la zona centrale del Loggiato; la zona di entrata verso Palazzo Chiavelli. La telecamera 9 è installata lungo piazzale Maestri del Lavoro per inquadrare il parcheggio. La 10 si trova all’interno dei Giardini Regina Margherita per riprendere l’area giochi per bambini. Due telecamere, inoltre, sono installate nella zona del popoloso quartiere del Borgo, esattamente, una all’interno del sottopasso in zona Borgo per inquadrare i veicoli che transitano nel sottopasso; la seconda all’uscita del sottopasso in zona Borgo per riprendere i veicoli che transitano verso il nuovo cavalcavia. La 13 è posizionata nel terminal bus di via Dante. Le ultime sei telecamere sono tutte fisse e inquadrano: ingresso interno del Complesso S. Antonio Fuori Le Mura; ingresso interno del Complesso S. Antonio Fuori Le Mura; in un tratto di via Veneto costeggiante il Complesso S. Antonio Fuori Le Mura; al crocevia via Veneto – via De Gasperi; nel parcheggio retrostante il Complesso S. Antonio Fuori Le Mura; ingresso pedonale sul retro dell’edificio del Complesso S. Antonio.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy