GIOMBI: “ABUSO DI POTERE DELLA MAGGIORANZA GRILLINA”

di Andrea Giombi, consigliere comunale Fabriano Progressista 

Ieri, 24 luglio 2018 alle ore 18.30, doveva tenersi la commissione sulla sanità al fine di redigere un documento condiviso dalle forze politiche consiliari da presentare al Consiglio Comunale aperto su tale tema il 3 agosto. È invece successo un fatto gravissimo: senza che dessi il consenso in qualità di Presidente della Commissione sulla sanità, la maggioranza di governo d’imperio ha imposto che si tenesse la commissione  Area Economico Finanziaria da doversi discutere con priorità rispetto alla commissione sanità, convocata precedentemente nei tempi e nei modi dovuti, rinviando la discussione sul tema socio sanitario al termine dei lavori. Per massima precisione faccio notare che già, a mio malgrado, avevo dato l’assenso a che si discutesse congiuntamente la commissione sulla sanità con la seconda commissione (Area Tecnica),  ma solo per il fatto che quest’ultima aveva un unico punto all’ordine del giorno e per ottenere il risparmio dei gettoni di presenza. Tale scelta, a mio avviso, ha testimoniato l’indifferenza più totale sul tema socio sanitario, impedendo di fatto che venisse redatto un documento unitario da presentare al prossimo Consiglio Comunale aperto, il quale quindi risulta vuoto di contenuti concreti. Da sottolineare l’assenza del Sindaco, nonché del Vice Sindaco, nonché dell’Assessore in tema sanità. Per queste ragioni in qualità di Presidente della Commissione Sanità,  mi sono trovato costretto, a causa della più totale chiusura agli appelli ripetuti per poter tenere i lavori della commissione stessa, come previsto dal Regolamento, ad abbandonare l’Aula in segno di forte e completa dissociazione dal comportamento anti democratico tenuto dalla maggioranza governativa ed a difesa delle Istituzioni Comunali patrimonio di tutti.

 

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy