ARRESTATO CON 1,6 KG DI HASHISH IN STAZIONE A FABRIANO

Fabriano – Un 28enne del Ghana, disoccupato, con regolare permesso di soggiorno, già noto per precedenti specifici, è stato arrestato ieri, 19 giugno, dai poliziotti agli ordini del commissario Capo, Sandro Tommasi (foto), nella stazione ferroviaria di Fabriano. Aveva 1,6 kg di hashish: la merce era stata occultata all’interno di una bottiglia di succo di frutta da due litri. Le tavolette di hashish, da circa 100 grammi l’una (foto), portavano anche la scritta “Dollaro”, il soprannome che il giovane usava nel Fabrianese per vendere la droga. L’arresto è stato effettuato dai poliziotti della città in collaborazione con la pattuglia Prevenzione crimini Marche Umbria che, periodicamente, su disposizione della Questura, effettua controlli mirati anche nel comprensorio. Il giovane era stato già notato la sera prima in stazione: nel corso del controllo era stato trovato con 500 euro, provento di spaccio, nascosti nei pantaloni e con un biglietto del regionale per andare a Roma. I poliziotti, così, l’hanno lasciato fare. Si sono poi vestiti da addetti delle pulizie ed hanno atteso il suo ritorno. Ieri, dopo mezza giornata di servizi di osservazione, lo spacciatore è tornato a Fabriano con il treno. Effettuato il rifornimento di hashish, era pronto per lo spaccio. Il piano è saltato grazie all’intervento dei poliziotti fabrianesi che l’hanno fermato e hanno trovato 1,6 kg di droga sequestrata. Negli slip aveva 30 grammi di marijuana. E’ stato subito trasferito nel carcere di Ancona. “Riteniamo – ha detto il commissario Capo, Sandro Tommasi – di aver smantellato uno dei principali spacciatori della zona che riforniva di sostanza stupefacente i pusher locali”. Quello di ieri è solo l’ultimo intervento della polizia nei pressi della stazione cittadina.

m.a.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy