SVINCOLO PERICOLOSO E LIMITE DI VELOCITA’ A 40 KM/H

Viabilità in tilt sulla SS76, tra Fossato di Vico e Albacina. I pendolari criticano il limite di velocità a 40 chilometri orari, la curva a gomito allo svincolo provvisorio di Cancelli (foto) e il ritardo nella conclusione dei lavori. La tratta, infatti, doveva essere ultimata entro questa estate. Per sfrecciare senza l’incubo code e rallentamenti bisognerà, invece, aspettare l’anno prossimo. L’ultima giornata da bollino rosso si è vissuta sabato 2 giugno, giorno dedicato alla festa della Repubblica. Auto incolonnate in diverse ore della giornata hanno reso difficile la circolazione tanto che, in diversi momenti, alcuni automobilisti hanno segnalato sui social network l’assurdità di dover impiegare più di mezz’ora di tempo per superare le nuove gallerie di Fossato e arrivare nella città della carta, nemmeno 15 chilometri. Incolonnato nel traffico, con l’incubo multe, anche un medico che doveva raggiungere l’ospedale Profili. “Avevo un’emergenza – ha confidato – e ho rischiato di rimanere bloccato nel traffico e per fortuna non c’erano i mezzi pesanti in circolazione che avrebbero reso tutto più complicato”. Dito puntato contro le continue deviazioni provvisorie, tra Fabriano Est e Genga che rendono molto difficile l’attraversamento del comprensorio. In più di un’occasione è stato chiesto alle autorità competenti di rivedere i divieti che riducono eccessivamente la velocità che, viste le tante postazioni di rilevamento, non può superare i 40 km/h.

I lavori, intanto, procedono e si spera che non arrivino intoppi che rallentino ulteriormente la fine dell’opera di raddoppio della doppia carreggiata nell’ambito del progetto Quadrilatero, direttrice Ancona-Perugia. Recentemente, intanto, è stato riaperto provvisoriamente, dopo anni di lavori, lo svincolo di Borgo Tufico, quello che permette a coloro che percorrono la SS76, di andare ad Albacina, Cerreto d’Esi, Matelica senza il bisogno di raggiungere Fabriano Est e tornare indietro. Una decisione attesa da tempo dagli abitanti della zona e dai pendolari che hanno protestato, in più di un’occasione, sulla chiusura così prolungata di questa uscita situata a metà strada tra Genga e la città della carta. Nelle ore di punta la circolazione è spesso rallentata in più punti. Basta vedere la curva a gomito da superare appena usciti allo svincolo di Cancelli: molte auto sono costretto e fare due manovre per girare e non rimanere bloccati. Deviazione pericolosa anche in prossimità della nuova galleria Albacina con traffico congestionato.

m.a.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy