NUOVO BANDO PER LE CASE POPOLARI

Sedici nuove case popolari in via XIII Luglio, nel quartiere Piano di Fabriano. Pubblicato il bando di concorso per la formazione della graduatoria degli aspiranti assegnatari di alloggi di edilizia residenziale pubblica nella città della carta. Le domande dovranno essere presentate entro il 19 luglio prossimo. Le abitazioni dovrebbero essere terminate entro fine anno. Il canone di locazione sarà calcolato dall’Erap, ente gestore, con parametri in base a Isee, tipologia alloggio, l’anno di fabbricazione e la media degli affitti del luogo. Una boccata d’ossigeno per 16 famiglie che, da tempo, attendevano il bando per poter fare richiesta e avere una degna abitazione. Il problema della casa a Fabriano, purtroppo, è peggiorato nel corso di questi dieci anni di crisi economica e occupazionale. I requisiti che occorre rispettare, per poter presentare domanda, sono: essere cittadino italiano, avere la residenza a Fabriano, avere un Isee pari a 11.605 euro, limite aumentato del 20 per cento per le famiglie mono-personali, dunque, 13.926 euro; non avere precedenti assegnazioni in proprietà o con patto di futura vendita di alloggio realizzato con contributi pubblici. Le domande dovranno pervenire in Comune entro le ore 18 del 19 luglio. Per i residenti all’estero, che presenteranno la domanda con una raccomandata, il termine ultimo è stato fissato per il 3 agosto.

Una volta scaduti i termini si procederà alla formazione della graduatoria provvisoria, con eventuale richiesta di integrazione della domanda, qualora dovessero servire ulteriori delucidazioni. Esaminato il tutto si procederà alla composizione della graduatoria definitiva. Le famiglie interessate saranno convocate a Palazzo Chiavelli per l’assegnazione, l’occupazione della casa dovrà avvenire entro 30 giorni. Con la crisi che non accenna a diminuire sempre più persone non riescono ad arrivare alla fine del mese. Quando il reddito Isee è pari a zero non resta che affidarsi alla Provvidenza e attendere un alloggio popolare. Nei primi mesi del 2018 sono state 34 le famiglie con sfratto in attesa. Vuol dire che quando le autorità preposte arriveranno a suonare alla porta per la terza volta, lo sfratto è esecutivo. Questo numero sale a 47, quindi 13 in più, se consideriamo anche gli altri Comuni dell’Ambito 10: Sassoferrato, Genga, Cerreto d’Esi e Serra San Quirico.

Bando per due Borse lavoro

Pubblicato sulla rete civica del Comune di Fabriano di un avviso per la selezione pubblica, per titoli e colloquio, per l’assegnazione di due Borse lavoro per la durata di sei mesi, orario di lavoro 30 ore settimanali, che saranno svolte presso gli spazi assegnati alle attività di Progetto “Fa.Ce.The Work” finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e ANCI Nazionale, finalizzati all’attivazione di uno spazio di coworking pensato come un luogo in cui far circolare saperi e stimolare innovazione sociale attraverso la contaminazione tra lavoro materiale e immateriale. Le borse lavoro accederanno a percorsi formativi specifici che si potranno tenere anche presso una struttura esterna convenzionata (coworking space) con sede fuori dal territorio comunale. Le Borse lavoro sono finalizzate alla occupazione di 2 giovani, di età non superiore a 35 anni, residenti nei Comuni di Fabriano o di Cerreto d’Esi, che avranno il compito di organizzare e animare le attività dello spazio di coworking e la community professionale. Nel sito, oltre al bando è disponibile il fac-simile della domanda di partecipazione alla selezione da presentarsi entro e non oltre le ore 13 del 12 giugno 2018.

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy