MUSICA E DANZA NEI TEATRI DI CORINALDO E MONTECAROTTO

TeatrOltre, rassegna multisciplinare promossa dall’AMAT con i Comuni del territorio, torna a indagare la danza nelle sue molteplici espressioni e fa tappa venerdì 4 maggio al Teatro Goldoni di Corinaldo con Esperimenti LiveL’appuntamento realizzato in collaborazione con ilGDO Gruppo Danza Oggi propone il fascino della performance dal vivo: il musicista sperimentale Alessandro Scintu, le creazioni di Rita Gobi, giovane coreografa ungherese, e di Federica Galimberti, anima di ilGDO Gruppo Danza Oggi si fondono in una sorta di jam session ricca e inaspettata nella quale i danzatori danno corpo alla musica diventando essi stessi strumenti musicali come il musicista parte della scena coreografica. Filo conduttore della serata è l’interazione tra creatori di sonorità, distanti ma splendidamente complementari, e le creazioni di Rita Gobi, artista ungherese, e Federica Galimberti, anima di E.sperimenti gdo Dance Company. Emerge il fascino della performance dal vivo in cui dialogano musica, danza e mondi emotivi creati dagli stessi musicisti. Per Rita Gobi Dance un batterista talentuoso che la protagonista disturba fino al suo silenzio, per gli artisti della E.sperimenti gdo dance company il musicista sperimentale Alessandro Scintu, noto per una personale alchimia tra suoni, frequenze e strumenti insoliti, che  comrprende quanto il linguaggio gestuale dei danzatori tracontaminazione e improvvisazione. Il risultato è una sorta di jam session ricca e inaspettata nella quale i danzatori danno corpo alla musica diventando essi stessi strumenti musicali come il musicista parte della scena coreografica. Per informazioni e biglietti (5 euro): biglietteria Teatro Goldoni 338 6230078 due giorni precedenti lo spettacolo dalle ore 10 alle ore 12, il 4 maggio dalle 19 a inizio spettacolo previsto alle ore 21.15.

Qui Montecarotto

KLANG altri suoni, altri spazi, rassegna musicale regionale realizzata dall’AMAT, dal Loop Live Club, con la Regione Marche, il MiBACT e i Comuni del territorio, fa tappa al Teatro Comunale di Montecarotto sabato 5 maggio con Jessica Moss, violinista canadese, Stefano Pilia, chitarrista e Massimo Pupillo, bassista. Jessica Moss è nota come violinista, backing vocalist e co-autrice in band di culto quali Thee Silver Mt. Zion Memorial Orchestra e Black Ox Orkestar, e per le sue collaborazioni con Carla Bozulich (Official) Evangelista e il compianto Vic Chesnutt. Pools of Light è il suo primo disco solista, per la mitica Constellation, registrato e mixato da Radwan Ghazi Moumneh (Jerusalem In My Heart). Pools of Light è caratterizzato da musica elegiaca tra neoclassicismo, colonna sonora, elettronica, art-punk e avant-folk; un lavoro profondamente emotivo. Moss ha sviluppato un distintivo e impressionante approccio al violino combinando la naturale fluidità tecnica, la padronanza dei generi e un’avventurosa esplorazione deggli effetti analogici. Stefano Pilia e Massimo Pupillo si incontrano una decina di anni fa, a Bologna, quando Stefano apre per gli Zu con il suo progetto Blind Jesus. Piano piano e organicamente i due iniziano a registrare delle session prevalentemente acustiche, che formeranno il loro primo album in duo Dark Night Mother in uscita a maggio 2018 per Offset in Italia e Consouling Sounds per il resto d’Europa. Una vitalità musicale sorprendentemente fuori dal comune soprattutto rispetto al panorama musicale italico odierno, grazie alle atmosfere evocative ora inquietanti e cupe, ora sognanti e psichedeliche, o ancora dal sapore esotico e ancestrale, il tutto intramezzato da inserti elettronici e di free-jazz. Così, dopo le esperienze di Zu93 e di Dark Night Mother, l’incontro tra Masismo e Stefano diventa a tutti gli effetti il terreno fertile su cui fiorisce una nuova identità.

Informazioni e biglietti (posto unico numerato 10 euro, ridotto 8 euro): AMAT 071 2072439, punti vendita vivaticket e su www.vivaticket.it, biglietteria presso la biglietteria del teatro dalle ore 20.30 del giorno del concerto 0731 89713. Inizio concerto ore 21.30.

CS

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy