L’ULTIMO SALUTO A MARIANO BARTOLINI

E’morto Mariano Bartolini, titolare delle pompe funebri omonime e che, negli anni, aveva spaziato dalla ceramica alla carta ideando, tra le altre cose, anche la filigrana colorata. Fabriano ha salutato oggi, 26 aprile, il “Marchigiano” che se ne è andato a 84 anni. Chiesa di San Nicolò gremita per le esequie di un uomo conosciuto da tutti. Nella sua storica bottega presso via Filzi, in centro storico, sono ancora presenti i forni che Mariano utilizzava per cuocere la ceramica che veniva prodotta con i metodi antichi artigianali. Non contento di produrre ceramica si è dedicato, per molti anni, anche alla produzione di carta a mano e alla gestione, insieme al fratello, dell’impresa funebre di famiglia. Ha realizzato molte filigrane per il Vaticano, alcune delle quali consegnate anche al Papa. Una delle particolarità di Mariano era la voglia di produrre tutto in casa: anche il telaio della filigrana veniva cucito a mano da lui e dal suo staff. Vedovo da alcuni anni, lascia due figlie e diversi nipoti. Stamattina si sono svolte le esequie nella chiesa di San Nicolò, nel quartiere Borgo, dove la famiglia Bartolini è presente da una vita. Il papà di Mariano, infatti, era lo storico gestore delle pompe funebri di Fabriano, il “Marchigiano” per l’appunto. In tanti hanno ricordato la sua arte e il suo attaccamento alla città. “Eri l’amico di tutti – ha detto Andrea Poeta, un amico – il tuo modo di essere semplice, ha insegnato a molti, me compreso, il vero senso della vita, fatta di semplicità, sincerità e felicità”. Nella bottega “Bartolini Carta a Mano”, situata nel centro storico della città, ha realizzato artigianalmente oggetti unici e particolari. Tutti gli articoli sono stati interamente realizzati a mano da personale che opera nel settore da più di 15 anni.

m.a.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy