COMPAGNIA DI JESI, TRE ARRESTI IN UN GIORNO

Jesi – Nella giornata di ieri, martedì 17 aprile, i carabinieri della compagnia di Jesi hanno eseguito 3 arresti. Il primo è stato effettuato nei confronti di un cittadino romeno di 22 anni che aveva aggredito un 43enne di Cupramontana poche ore prima nei pressi dell’Arco Clementino a Jesi. Il giovane – che in tasca aveva anche un coltello e un punteruolo – ha sferrato un violento pugno, senza apparente motivo, procurando alla vittima la frattura composta del mano manfibolare sinistro e pavimento del seno mascellare con evulsione di due denti. Dopo brevi ricerche è stato ritrovato mentre passeggiava. Al termine dell’istruttoria è stato condotto presso la propria abitazione al regime degli arresti domiciliari, in attesa del rito direttissimo.
Il secondo arresto è stato eseguito dai Carabinieri di Castelplanio nei confronti di un italiano (M. A. 43enne del luogo), dovendo scontare anni 2 di reclusione quale pena residua per i reati di furto e traffico di stupefacenti, commessi nel 2009. Lo stesso al termine delle attività preliminari è stato accompagnato al carcere di Montacuto per l’espiazione della pena. Il terzo arresto è stato operato dai carabinieri di Serra de’ Conti nei confronti di G. B. di 32 anni, del posto, dovendo egli scontare una pena residua di mesi 8 per i reati di furto aggravato continuato, commessi nel 2014. Quest’ultimo è stato, invece, accompagnato presso la propria abitazione al regime della detenzione domiciliare.
error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy