FABRIANO E CERRETO, FESTE A TEATRO PER TUTTA LA FAMIGLIA

 

Una festa di teatro per tutta la famiglia promossa dall’AMAT per oggi, domenica 21 gennaio, a Fabriano e Cerreto d’Esi. Il Teatro Gentile di Fabriano attende il pubblico con Musi Lunghi e nervi tesi di ATGPT (appuntamento realizzato nell’ambito del progetto AbitiAMO le Marche nei comuni inseriti nel cratere sismico promosso dal Consorzio Marche Spettacolo con il Comune di Fabriano e l’AMAT), mentre al Teatro Casanova di Cerreto d’Esi va in scena Alice nella scatola delle meraviglie della Compagnia delle Meccaniche semplici (nell’ambito del progetto Double Fa.ce, promosso da MiBACT, Regione Marche, Comune di Cerreto d’Esi in collaborazione con AMAT). Grazie ai progetti che finanziano i due appunatemnti, l’ingresso agli spettacoli è gratuito sia per i giovani spettatori sia per i loro genitori, offrendo l’opportunità di avvicinarsi al magico mondo del teatro e scoprire anche due dei più suggestivi comuni delle Marche insieme a tutta la famiglia.

Quanto è attuale parlare di gentilezza oggi? Proprio nell’era in cui le relazioni sono diventate un problema sociale, nasce Musi lunghi e nervi tesi spettacolo che indaga le emozioni, a partire proprio da quelle negative, da una filastrocca di Marco Moschini, scritto e interpretato da Enrico Marconi e Candida Ventura diretti da Simone Guerro, con le scene di Ilaria Sebastianelli e le musiche di Pietro De Gregorio. Musi lunghi e nervi tesi è un paese dove tutte le persone sono costantemente arrabbiate e maleducate, tanto da far diventare questo sentimento la normalità. Un giorno le cose cambieranno con la nascita di una bambina che non riuscendo a comprendere questo modo assurdo di relazionarsi, intraprenderà un viaggio che la porterà nel paese di Dov’è adesso, un luogo abitato da gente allegra e accogliente. Uno spettacolo d’attore pieno di ironia e divertenti gag in cui la maleducazione e l’aggressività prendono connotati grotteschi, su cui poter ridere per comprenderne l’effettiva natura “alterata”. Per accedere allo spettacolo è necessario ritirare dei tagliandi dalle ore 15 di oggi, domenica, presso il botteghino del Teatro Gentile. Informazioni disponibili al n. 0732-709223 e 0732-3644 (biglietteria del teatro).

Nella suggestiva cornice del comune medievale di Cerreto d’Esi, viene offerto al pubblico (ingresso libero) lo spettacolo Alice nella scatola delle meraviglie della Compagnia delle Meccaniche Semplici che propone ai bambini una rivisitazione del classico della letteratura di Lewis Carroll, sempre capace di stregare con la fantasia di personaggi e ambientazioni. “È sera, Alice deve andare a dormire ma non ne ha voglia. È troppo grande per avere sonno a quell’ora, ma piccola per uscire da sola. E così nella sua stanza, giocando, la nostra giovane protagonista – scrive la compagnia nelle note allo spettacolo – entra nel mondo della sua fantasia, e ci svela l’inevitabile confusione che crea il passaggio in atto tra le percezioni di bimba e quelle di ragazza. Nel suo sonno il Cappellaio Matto e lo Stregatto l’attendono impazienti per iniziare il loro “lavoro”. Fra immaginazione e realtà lo spettacolo scorre veloce tra comici litigi attorno alle trasformazioni di una “scatola”. Interpretazione, regia, drammaturgia e coreografie dello spettacolo sono di Clio Gaudenzi e Valeria Muccioli che firma anche le scenografie. Le musiche e le luci sono di Vincenzo Pedata.

Inizio spettacoli ore 17.

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy