“VINCITA RECORD, ORA PENSO ALLA MIA FABRIANO”

“Vorrei spendere questi soldi per la città, altro che vacanze. Vorrei investire per il bene di Fabriano e, perché no, aiutare i terremotati che stanno soffrendo più di quanto abbia dovuto rimboccarmi le maniche io cercando un posto di lavoro”. Ha deciso di non svelare la sua identità il fortunato 40enne residente a Fabriano che ha vinto 1.840.000 euro con un Gratta e Vinci da 5 euro. Un Turista per sempre anomalo, che non pensa a farsi casa o ai viaggi premio, ma alla sua Fabriano. Le uniche parole che ha detto a Gianni Baroni, titolare del Bar Centrale dove si è fermata la dea bendata, testimoniano l’altruismo e il senso di comunità di chi ha dovuto superare tanti ostacoli per colpa della crisi economica e lavorativa e ora, con i piedi per terra, pensa a togliersi qualche sfizio, senza eccedere, ma anche ai luoghi dove è sempre vissuto. E’ un centro storico elettrizzato quello che ieri mattina ha festeggiato la vincita record mai avvenuta nell’entroterra. Con un biglietto ha tentato la sorte e si è portato a casa 300 mila euro subito, 6 mila euro al mese per venti anni e 100 mila euro all’incasso dell’ultima rata nel 2037. Nonostante la riservatezza sono tanti i clienti che hanno chiesto esplicitamente a Gianni e Francesco Baroni qualche indizio per poter svelare l’identikit del fortunato. Bocche cucite dietro ai banconi del bar e della tabaccheria situata lungo Corso della Repubblica. “Ha circa 40 anni – hanno detto i due commercianti – è disoccupato, single, riservato, amante della città che ha continuato a frequentare anche nei giorni dopo la vittoria record. Può darsi anche che qualche cliente si è trovato al bar vicino a lui senza rendersene conto. E’ una persona normalissima – hanno concluso – che vorrà continuare a fare la vita di prima, con meno preoccupazione, ma senza lussi eccessivi. Siamo rimasti piacevolmente colpiti quando ci ha confidato l’idea di voler aiutare chi ha casa inagibile e fare qualcosa di significativo per il bene della città”. Tanti i messaggi rivolti a lui, per tutta la giornata di ieri, su Facebook. “Ricordati della città” hanno scritto alcuni, mentre altri ironicamente hanno commentato che “dopo anni di immobilismo sono arrivati quasi due milioni di euro nonostante le vie di comunicazione difficoltose!”. Spazio anche ai consigli: “Rimani te stesso, non sprecare questa opportunità” hanno ribadito alcune nonne al Bar Centrale con i nipotini.

La tv in città

La stampa nazionale è in città e già ieri i siti online dei principali quotidiani italiani hanno dato la notizia. Oggi, poi, sono previste anche alcune dirette sulle reti Rai. Da Roma è arrivato l’inviato de La Vita in Diretta, il programma pomeridiano di Rai1 condotto da Marco Liorni e Cristina Parodi. Un collegamento dovrebbe essere previsto anche con I Fatti Vostri, il programma di Michele Guardì in onda, dalle ore 11, su Rai2, con la conduzione di Giancarlo Magalli e Adriana Volpe. Pronti, lungo il Corso, i pullman bianchi della regia Rai per permettere alla città della carta di avere un’altra ribalta a livello nazionale. Servizi giornalistici sono stati realizzati anche dalla testata News Mediaset per i tg del Biscione e per il programma Pomeriggio 5 condotto da Barbara D’Urso.

Marco Antonini

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy