247 MORTI, UN’ALTRA GIORNATA DIFFICILE

E’ salito a 247 il numero dei morti accertati, secondo l’ ultimo bilancio diffuso dal Dipartimento della Protezione Civile diffuso poco fa. Le vittime sono 190 nel Reatino e 57 nell’Ascolano. Da mezzanotte i sismografi hanno registrato, più di 60 scosse. Più di 300 nelle ultime 24 ore. Si sono susseguite tante scosse inferiori al terzo grado con epicentro a Norcia, Amatrice e Arquata del Tronto.  Quelle forti sono sono state: alle 5:17, scossa di magnitudo 4.5, chiaramente avvertita in tutto il centro Italia, alle 6,12 di magnitudo 3.3; alle alle 6,51 di intensità 3.9

Continua ad aggravarsi il bilancio del sisma. Sono migliaia gli sfollati mentre si continua a scavare nei centri colpiti, ancora al centro di uno sciame sismico come conferma l’Ingv. La situazione sismica nella zona del terremoto infatti “continua ad essere di forte attività con molte repliche che si susseguono nell’area”. E il sole è arrivato a illuminare un’altra giornata difficile in tutta l’area del terremoto. Un’altra notte di paura è passata e un’altra, aggravata dal freddo, arriverà tra diverse ore.

Marco Antonini

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy