MANCA IL CUSTODE, CHIUSO IL CIMITERO DI CERRETO

Chiuso ieri mattina, per alcune ore, il cimitero di Cerreto d’Esi per carenza di personale da parte dell’amministrazione comunale e i cittadini, arrabbiati, hanno telefonato alle forze dell’ordine per sollecitare l’apertura della struttura. E poco dopo è dovuto intervenire il vice sindaco in persona, Giovanni Montanari, per aprire i cancelli.  Tanti anziani hanno telefonato alla polizia locale per protestare e oggi raggiungeranno gli uffici comunali per avere chiarimenti visto che l’inconveniente capita ormai da diversi mesi. Sulla vicenda è intervenuto anche il Pd cittadino che critica la gestione cimiteriale del sindaco Porcarelli colpevole di aver tolto anche il custode peggiorando il servizio. <Vergogna – si legge in una nota. – Non c’è più rispetto per i congiunti che si apprestavano a visitare le tombe dei loro cari>. Dito puntato contro i nuovi appalti che sono entrati in vigore due giorni fa. <Il primo cittadino deve spiegare – ha detto il segretario Pd Cerreto d’Esi Angelo Cola – perché è stato autorizzato un contratto per la gestione del cimitero senza prevedere il custode>.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy