TRAGEDIA SFIORATA AL CIMITERO DI CERRETO

Venerdì scorso è accaduto un grave episodio presso il cimitero cittadino. Un nostro paesano, mentre percorreva il marciapiede antistante il cancello principale, è stato investito e buttato a terra da una macchina che usciva dal cimitero. Ad investire l’uomo un giovane alla guida di un auto seguita da un camioncino; i veicoli, dall’interno del cimitero, si apprestavano ad uscirne senza che nessuno si curasse di vigilare il sopraggiungere di pedoni o di altri autoveicoli in un tratto di strada non scevro di pericoli, sia per la mole di traffico che per la prossimità di una curva. “Per fortuna non ci sono state gravi conseguenze per l’investito, solo una gran paura e di certo non ha pensato di “marciarci” e fare la vittima, infatti ha inveito contro di loro ha continuato per la sua strada senza nemmeno chiedere le generalità o memorizzare la targa, purtroppo. Così, non è possibile stabilire chi era alla guida e soprattutto cosa stessero a fare all’interno del cimitero: operai, razziatori di rame o privati in visita? Forse l’amministrazione comunale – si legge nella nota del Pd di Cerreto d’Esi ci saprà rispondere. Una cosa è certa, l’episodio poteva tradursi in una tragedia. Il cimitero senza custode si è trasformato in una zona pericolosa: più che ad un cancello automatico, il sindaco dovrebbe farsi fare il preventivo per un semaforo!”

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy