C’ERA UNA VOLTA IL MAGO, CON ZANARDI E FARRONI AL GENTILE

La città della carta ha ospitato ieri la presentazione della nazionale italiana paralimpica di ciclismo. Tutti al Gentile con i ‘Campioni di vita’. Grande accoglienza a Fabriano al campione ed ex pilota Alex Zanardi e l’attrice Debora Villa che hanno parlato di disabilità e hanno presentato il libro scritto da Clelia Rumachella, la madre del ciclista paralimpico fabrianese Giorgio Farroni che ha fatto incetta di medaglie tra Europei, Mondiali e che in estate sarà protagonista alle Paralimpiadi in Brasile. “C’era una volta il mago” è una biografia – ha detto la mamma – che parte da lontano, dalle prime difficoltà create dalla disabilità di Giorgio (una emiplegia fin dalla nascita che non gli permette un controllo normale della parte destra del corpo) fino ai tantissimi successi sportivi costruiti ed ottenuti con coraggio e grinta”. Un pomeriggio speciale quello di ieri a Teatro nel segno della celebrazione della sportività e dell’abilità e dell’entusiasmo di chi è andato oltre le barriere della disabilità compiendo autentiche imprese. Più di mille le presenze al Gentile. In attesa dei Campionati del Mondo su Pista di Montichiari che indicheranno il numero definitivo degli azzurri che parteciperanno ai Giochi Paralimpici di Rio de Janeiro, il C.T. Mario Valentini ha già iniziato a verificare lo stato di forma dei Nazionali del ciclismo paralimpico che dovranno competere per le specialità strada e crono (ciclismo e handbike). Sono 19 gli atleti convocati a Pineto nei prossimi giorni con qualche nome nuovo e con tante conferme per quelli che da anni fanno parte del gruppo come lo stesso Farroni.

m.a.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy