SENTENZA PENZI, TRATTATIVE PER LA RATEIZZAZIONE

Legali al lavoro per sbrogliare una situazione che sta generando non poche preoccupazioni all’amministrazione comunale di Fabriano alla prese con la stesura del bilancio di previsione per il 2016.  In primo piano la vicenda Penzi. Dopo la sentenza con cui la Corte d’Appello ha condannato il Comune a risarcire tale ditta di 1 milione e 300.000 euro, in seguito a un episodio risalente al 1995 quando un traliccio fu spostato con un anno di ritardo, mentre la ditta Penzi stava eseguendo dei lavori per ampliare l’ospedale Profili. L’obiettivo della giunta Sagramola è quello di riuscire ad arrivare a un accordo che preveda la rateizzazione del versamento. La somma da pagare è così elevata che, qualora l’amministrazione comunale fosse costretta a risarcirla tutta insieme, non sarebbe poi nelle condizioni di redigere la manovra economico-finanziaria per l’anno in corso, senza tagliare dei servizi. “Non vogliamo fare dei tagli – spiega il vicesindaco e assessore alle Finanze Angelo Tini – pertanto è necessario che si raggiunga un’intesa con la Penzi quanto prim”. Dopo un primo contatto, ora le trattative vengono condotte dagli avvocati delle due parti.

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy