NEOMAMME CONTRO LA CHIUSURA DEL PUNTO NASCITA DI FABRIANO

Sabato 28 novembre alle ore 10:00 presso il parcheggio dell’Ospedale “E. Profili” avrà luogo una manifestazione apolitica e apartitica promossa dalle neomamme del territorio contro la chiusura del reparto di Ostetricia e Ginecologia. “A breve la Regione Marche deciderà se chiudere il reparto di ostetricia e ginecologia dell’Ospedale di Fabriano, tutto ciò perché non ha raggiunto la quota di 1000 nascite nell’anno corrente. Decisioni prese a tavolino – si legge nella nota – e senza considerare il diritto delle donne di poter vivere una gravidanza, un parto, l’inizio di una nuova vita serenamente e con la consapevolezza di non poter più avere un’assistenza sanitaria adeguata nel caso abbia bisogno di un parto d’urgenza. Un punto nascita non è e non può essere solo un conteggio di numeri, di gestanti, di pazienti, ma è un luogo di accoglienza, di rispetto della donna e del suo bambino; il modo in cui viene accompagnata nel travaglio, nel parto e il posto in cui viene accolto un bambino non è solo una prassi o una procedura medica ma è il momento della vita più importante per ognuno di noi. Chiudere il reparto di Ostetricia significa obbligare a scegliere di partorire in un ospedale non per la propria equipe medica ma in base alla distanza da casa e per questo invitiamo la cittadinanza ad esprimere il proprio dissenso in merito. NOI DI CERTO LO FAREMO E SAREMO SABATO 28 NOVEMBRE ALLE ORE 10 NEL PARCHEGGIO DELL’OSPEDALE PROFILI. PERCHÈ TAGLIARE UN PUNTO NASCITA È TAGLIARE IL CORDONE CON LA VITA!”

Gruppo Neomamme Fabriano

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy