SVEGLIA FABRIANESI: ‘PARCHEGGI GRATUITI PER I DISABILI ANCHE SULLE STRISCE BLU’

“Come ogni sabato ho portato mio figlio a far colazione al bar e trovando il parcheggio riservato ai diversamente abili occupato ho deciso di parcheggiare la macchina in un box con le strisce blu ma ho esposto il tagliando arancione senza pagare il biglietto. Al ritorno, dopo venti minuti, sono stata multata.” E’ la denuncia di una mamma che chiede più rispetto per le famiglie con disabilità. Il Comitato Sveglia Fabrianesi ha chiesto all’amministrazione comunale l’approvazione di una delibera che permetta il parcheggio gratuito ai possessori di apposito tagliando. “Purtroppo – dichiarano gli attivisti – è così a Fabriano: se sei disabile paghi i parcheggi mentre se ti sposti anche solo a Matelica no, come quasi in tutta Italia. Ci troviamo di fronte ad una carenza di posti riservati ai disabili in pieno centro storico e i pochi presenti sono indecifrabili a causa dell’ormai invisibile vernice gialla che è rimasta in piccole tracce. Davanti la piscina comunale – segnala Sveglia Fabrianesi – i posti riservati sono privi della segnaletica verticale.” Il Comitato si rivolge direttamente a Sindaco e Polizia Municipale. “Chiediamo a Giancarlo Sagramola di emettere un’ordinanza che permetta al disabile di poter parcheggiare sulle strisce blu gratuitamente nel caso in cui lo stallo ad essi riservato fosse occupato o non presente. I Vigili Urbani, invece, dovrebbero controllare di più il corretto utilizzo dei tagliandi di disabilità e i trasgressori di turno devono essere puniti in maniera esemplare.” E ancora: “Per una volta Sindaco dimostri coi fatti che il suo animo è sensibile alle problematiche sociali. Ponga fine ad un’ingiustizia sociale che lede la dignità dell’individuo , di chiacchiere ne abbiamo sentite fin troppe. Non si preoccupi di lasciare questi atti agli ultimi mesi di legislatura per lanciare la campagna elettorale, i disabili ci sono oggi e vanno ascoltati.”

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy