CERRETO D’ESI AL VOTO

Cerreto d’Esi al voto per l’elezione del primo cittadino dopo le dimissioni del sindaco Ciappelloni e il commissariamento. I cittadini tornano alle urne domani dalle ore 7 alle 23. Tre le sezioni predisposte. Il Partito Comunista dei Lavoratori partecipa alla competizione elettorale con una lista aperta anche agli indipendenti con Marco Zamparini. David Grillini è il candidato sindaco della lista civica CambiaMenti. L’imprenditore Giovanni Porcarelli, già primo cittadino dal 1995 al 2004, è candidato con la lista “Sviluppo Solidarietà Progresso per Cerreto d’Esi“. In primo piano, in questi ultimi giorni di campagna elettorale, la situazione dei conti del comune definita preoccupate. “Per troppo tempo la nostra comunità è stata amministrata da politici che hanno sempre privilegiato politiche a favore degli interessi privati e non a quelli della collettività. Hanno scaricato – spiega Marzo Zamparini, Partito Comunista dei lavoratori – tutta la loro incompetenza sulle spalle dei lavoratori e pensionati, vere vittime della crisi economica e sociale. La situazione economico-finanziaria in cui si trova il nostro comune sicuramente condizionerà le scelte della futura amministrazione. La situazione debitoria può farci correre il rischio del fallimento.” Più cauto l’imprenditore Porcarelli intenzionato a ritornare in Municipio dopo 11 anni. “Prima di dichiarare se i conti sono effettivamente in rosso, dovremo verificare la reale situazione finanziaria del nostro Comune. A seguito di questa indagine – sostiene Giovanni Porcarelli, lista Sviluppo, Solidarietà e Progresso per Cerreto d’Esi – potremo analizzare le reali cause che hanno portato ad una situazione debitoria e mettere in atto fin da subito misure di intervento. Il punto di partenza sarà sicuramente una riduzione degli sprechi ed un taglio dei costi. In programma una riorganizzazione della macchina amministrativa sempre in un’ottica di ottimizzazione ed efficienza.” Anche la lista CambiaMenti conferma l’urgenza di interventi mirati. “E’ vero. In conseguenza delle difficoltà economiche di bilancio, l’amministrazione effettuerà tagli mirati sulla spesa e chiederà una rinegoziazione dei pesanti mutui in essere. E’ importante, poi, alleviare la pressione fiscale per le fasce più deboli. Provvederemo – spiega David Grillini – a fornire un aiuto alle famiglie disagiate.” Grande escluso il Partito Democratico dopo la decisione del vincitore delle primarie Stefano Stroppa di non presentare la lista dei candidati consiglieri. Assente anche il Movimento 5 Stelle.

Marco Antonini

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy