AMBULANZA FERMA AL PASSAGGIO A LIVELLO, ANZIANO MUORE D’INFARTO

Cronaca da Civitanova. L’ambulanza del 118 è bloccata al passaggio a livello e il paziente che da casa aveva richiesto l’intervento urgente muore per un attacco cardiaco. E’ quanto accaduto nella prima mattinata di ieri. L’ambulanza della Croce Verde è immediatamente partita dalla sede di via Aldo Moro per raggiungere l’abitazione dell’uomo, un anziano di 73 anni che risiedeva nel quartiere Villa Pini. Purtroppo il passaggio a livello con le sbarre abbassate ha fatto perdere minuti preziosi al mezzo di emergenza. Nel frattempo, comunque, sul posto era già sopraggiunta l’automedica del 118 partita dall’ospedale. A differenza dell’ambulanza, dunque, la macchina delle emergenze non ha incontrato ostacoli di sorta. L’automezzo della Croce Verde, invece, si è visto costretto a rimanere fermo per quattro o cinque minuti. Giù le barriere automatiche nel tratto di via Giosuè Carducci e questa volta a rimetterci è stata l’ambulanza. Mentre il mezzo di soccorso dell’ente assistenziale era fermo in fila è arrivata la chiamata dalla centrale operativa di Macerata del 118. Ritornare in sede, perché il paziente era morto. Ovviamente – riferisce il Corriere Adriatico – è impossibile dire se quei quattro minuti avrebbero potuto cambiare le sorti dell’anziano, colpito da un infarto nella sua abitazione. Fatto sta che l’episodio di ieri ripropone la mai sopita questione della presenza del passaggio a livello lungo la Statale 16. E’ quella, infatti, la strada più veloce per raggiungere la zona Nord della città, senza immergersi nel caos del centro cittadino.

 

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy