WEED-END DELL’IMMACOLATA A CANDELARA, LA CITTA’ NATALIZIA…A LUME DI CANDELA

Torna Candele a Candelara, il primo mercatino natalizio italiano dedicato alle candele che conferma il suo crescente successo prolungando per il secondo anno consecutivo l’iniziativa a ben tre week-end per consentire alle migliaia di visitatori provenienti da tutta Italia di ammirare al meglio la suggestiva e colorata festa dedicata alle candele. Una festa che quest’anno si arricchisce di importanti novità.  Prima fra tutte “Bolliti d’Italia” un evento nell’evento dedicato ad un piatto tipico della tradizione natalizia contadina che a Candelara troverà la sua massima espressione con un mese intero dedicato a brodi, cappelletti e lessi di carne. Un connubio tra gastronomia e tradizione che sarà proposto non solo all’interno della festa ma in una serie di ristoranti della zona per tutto il mese di dicembre. Candele a Candelara si svolgerà fino al 14 dicembre (sabato 6, domenica 7 e lunedì 8 e sabato 13 e domenica 14), la XI edizione di Candele a Candelara, mercatino natalizio che si svolge nell’antico borgo medievale sulle colline attorno a Pesaro dove ogni sera la luce artificiale viene spenta per lasciare posto a migliaia di fiammelle accese. Un’atmosfera unica e suggestiva grazie a due spegnimenti programmati dell’illuminazione elettrica di 15 minuti ciascuno (alle 17.30 e 18.30). Per tre quarti d’ora ogni pomeriggio Candelara (che deve il suo nome proprio alle candele), sarà completamente rischiarata dalla luce calda e rassicurante delle candele. L’orario di apertura della festa rimane lo stesso: dalle ore 10 alle 21. Confermata la novità dei giochi pirici che prenderanno vita durante lo spegnimento programmato. Contemporaneamente saranno anche liberati palloncini luminosi che rischiareranno magicamente il cielo sopra il borgo.

In questa edizione la festa riserverà ai visitatori diverse attrattive. A cominciare dalla Via dei Presepi, dove si potranno ammirare natività realizzate da artigiani di ogni parte d’Italia con i più diversi materiali (cera, legno, pietra, terracotta, ceramica, argento, sughero). Sarà inoltre possibile assistere dal vivo alla preparazione di candele, rigorosamente di cera d’api, come avveniva nel Medioevo. Altra novità della festa, il Vicolo innevato. Una piccola strada all’interno del Borgo dove sarà sparata neve artificiale e dove ognuno potrà ricoprirsi di soffice schiuma. Nel piccolo parco all’interno delle mura castellane saranno sistemate delle sagome in legno a grandezza naturale raffiguranti i personaggi del Presepe. Ci saranno poi delle videoproiezioni di natività in movimento. Il tutto rimarrà esposto al pubblico per tutto il periodo natalizio fino all’Epifania. Si conferma anche per questa edizione la collaborazione con l’Associazione Cerai d’Italia; sarà possibile ammirare Candelara in tutto il suo fascino grazie alle mille fiammelle di cera che ogni sera saranno accese per rischiarare in maniera sempre più ecologica il Borgo. Ma nel mercatino di Candele a Candelara troveranno posto anche le sculture in ferro battuto. Si tratta di silhouettes ornate da centinaia di candeline che disegneranno i protagonisti del Presepe nella via del Borgo. Anche quest’anno funzionerà, ed anzi sarà potenziata,  la gettonatissima Officina di Babbo Natale dove centinaia di bambini potranno lavorare con diversi materiali (creta, cera, carta, legno ), e realizzare addobbi e figure legate al Natale. I bambini potranno incontrare Babbo Natale e consegnare direttamente una letterina con espressi i propri desideri. Ma Candele a Candelara ospiterà qualificate animazioni provenienti da tutta Italia legate alla figura di Babbo Natale. Ci sarà anche un’intera banda musicale formata da 35 Babbo Natale; oppure i tradizionali Babbo Natale con zampogne e cornamuse. Completeranno il programma i canti natalizi del Coro polifonico Jubilate e artisti di strada  (acrobati, giocolieri, cantastorie).

Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy