SGARBI: “MAESTRO DI CAMPODONICO FORSE PER SEMPRE A FABRIANO”

Vittori Sgarbi torna a Fabriano alla grande mostra “Da Giotto a Gentile” (organizzata dalla Fondazione Carifac in collaborazione con il Comune di Fabriano e Veneto Banca), di cui è curatore, per presentare le tre nuove opere di Gentile Da Fabriano che andranno ad implementare una mostra che continua a macinare successi e a stupire: Madonna con il bambino, proveniente dalla Pinacoteca Nazionale di Ferrara (appartenente alla collezione Vendeghini Baldi), Santo Apostolo e Santo Apostolo con il libro provenienti dalla Pinacoteca Nazionale di Bologna). La cerimonia di presentazione si è svolta oggi, venerdì 7 novembre, presso la Pinacoteca Civica “Bruno Molajoli”. Ad accogliere Vittorio Sgarbi il Presidente della Fondazione Carifac Guido Papiri, il Sindaco di Fabriano Giancarlo Sagramola, l’Assessore alla Cultura del Comune di Fabriano Barbara Pallucca e l’organizzatrice della mostra Liana Lippi. Il curatore ha ribadito la sua volontà di far rimanere definitivamente a Fabriano le opere del Maestro di Campodonico: “Sono reduce da un incontro con il marchese Serafini, proprietario del San Giovanni Battista e Santa Caterina del Maestro di Campodonico. Sto cercando di convincerlo a vendere questa magnifica opera e vorrei fortemente che anche le altre del Maestro rimanessero qui a Fabriano, dove si potrebbe realizzare un’intera sala completamente dedicata a questo grandissimo artista”. Vittori Sgarbi ha poi espresso grande soddisfazione per le tre nuove opere esposte in mostra: “Opere che arricchiscono ancora di più questa prestigiosa esposizione. La Madonna con il bambino del Gentile può aver rappresentato benissimo uno stimolo per Giovanni Bellini. Basta osservare i colori dell’incarnato. Il Santo Apostolo e Il Santo Apostolo con il libro sono in rapporto pittorico con il Polittico di Valleromita per la tonalità dei panneggi ed appartengono al periodo veneziano del pittore. Chi è stato alla mostra deve assolutamente tornarci per vedere queste nuove opere e per osservare finalmente da vicino anche il bellissimo retro astratto de La Madonna dell’Umiltà di Gentile” Sgarbi ha poi sottolineato la volontà di “fare il botto per Natale con una nuova opera”!

error: Attenzione: Riproduzione delle notizie vietata - Diritti riservati !!
Contattaci al 393 000 9690
Prima di iniziare la conversazione è obbligatorio accettare la nostra privacy policy