BONDONI CONSIGLIERE ‘ECCELLENZA FUNERARIA ITALIANA’: RIFLESSIONE SU SETTORE DELICATO

Rinnovato in questi giorni il Consiglio Nazionale EFI, Eccellenza Funeraria Italiana, la prima Associazione che riunisce le Case Funerarie sul territorio nazionale, valorizzando le Imprese Funebri che rispondono a standard qualitativi eccellenti in termini di servizi erogati e prodotti utilizzati. Rieletto il consigliere nazionale Marco Bondoni (alla guida del Gruppo Bondoni di Castelplanio), che porta la Vallesina in prima linea sui temi delle istanze più stringenti che riguardano un settore poco indagato dai media ma saliente per i servizi ai cittadini e alle famiglie. “Continuo nella mia attività per sensibilizzare sulla differenza tra professionalità e improvvisazione, un morbo, questo, – ha dichiarato Marco Bondoni all’indomani delle elezioni – frutto di inesperienza e di scelte socialmente incoscienti e di scarsa lungimiranza, morbo che ha colpito anche i nostri territori. Il tutto, in un settore come il nostro, vuol dire deperimento dei servizi per la collettività e le famiglie, i primi punti di riferimento in un mestiere che è in primis rapporto umano e vicinanza rispettosa, oltre che profonda formazione e dedizione”. Il Gruppo Bondoni, alla quinta generazione, è un’azienda a conduzione familiare, esempio di quanto la longevità aziendale sia sintomo di realtà sana: “Ho iniziato a 13 anni guardando mio padre e mio nonno, imparando quotidianamente che professionalità fa rima con immedesimazione nel dolore, qualità massima e nel contempo impegno di non pesare economicamente sulla collettività, soprattutto in momenti di contingenza difficile come gli ultimi anni. Il mio ruolo in EFI, come nella gestione del nostro Gruppo ultracentenario, è duplice: tutela del settore e della sua crescita qualitativa, a sfavore dei ‘dilettanti allo sbaraglio’ e, di conseguenza, garanzia per le famiglie, nei momenti di maggiore vulnerabilità, come il lutto”.