VENTO FORTE A FABRIANO, VIGILI DEL FUOCO IN CENTRO E AL PALAGUERRIERI

Le forti raffiche di vento hanno creato danni alle abitazioni del comprensorio fabrianese per tutto il pomeriggio di ieri. I vigili del fuoco sono intervenuti in centro storico per mettere in sicurezza alcuni tetti delle case dopo che i residenti avevano notato la caduta di alcuni coppi a terra. Fortunatamente nessuno passava, in quei momenti, nei marciapiedi sottostanti. Una squadra è intervenuta in via Ramelli e in alcuni vicoli del centro storico. Poco prima dell’ora di cena, invece, è stato effettuato un sopralluogo al Palazzetto dello Sport di Fabriano dove non sono emerse particolari criticità. Erano stati alcuni sportivi che si allenavano a contattare i vigili del fuoco. Nel pomeriggio, invece, intervento a San Donato a causa della copertura di uno stabile a rischio. L’allarme è scattato alle 15 quando le famiglie che abitano in una palazzina a più piani si sono accorte che i fogli catramati avrebbero potuto cedere e volare via sotto la furia del vento che ha tenuto in scacco l’entroterra anconetano. Il fatto è che sulla parte superiore dell’edificio sono in corso dei lavori per il rifacimento del tetto. In questi giorni, erano stati sistemati larghi fogli catramati, ma non era ancora stato effettuato il posizionamento delle tegole. Il vento fortissimo ha creato una situazione di criticità, mettendo in pericolo la tenuta della copertura. In alcuni momenti, infatti, è sembrato davvero che i fogli catramati potessero staccarsi, generando non poca preoccupazione nelle persone che abitano negli appartamenti della palazzina in questione e in quelle che vivono nelle immediate vicinanze. I pompieri sono rimasti a lungo sul posto per ripristinare la situazione di normalità, sistemando i fogli catramati che stavano per cedere alla violenza del vento, fissandoli a dovere ed evitando che la situazione peggiorasse. Disagi anche alla circolazione. Alcuni rami sono caduti sulle strade della città e nelle frazioni. Gli operai dell’Ufficio Tecnico comunale, invece, sono a lavoro, da quasi una settimana, sul tutto il territorio per sistemare le tante frane che si sono verificate a seguito delle forti piogge che hanno colpito il comprensorio. “C’è una frana a Moscano che stiamo monitorando – spiega Urbano Cotichella, responsabile della Protezione Civile locale – e un’altra a Nebbiano con la strada chiusa a Bellaluce.” Gli operai sono a lavoro per ripristinare la carreggiata anche a Fontanaldo e in via della Vena a Marischio. Lavori più complessi in via Grandi con il risanamento del tratto stradale, della fognatura e il ripristino delle caditoie.

Marco Antonini