13ENNE MUORE DURANTE PARTITA RUGBY AMATORI-FABRIANO

Un ragazzino di 13 anni è morto per un malore durante una partita di rugby a Macerata. Elia Longarini, questo il suo nome, giocava con la Amatori Rugby Macerata in una partita contro il Fabriano, sul campo di Villa Potenza. Era appena stato sostituito perché non si sentiva bene, ed era rientrato in panchina quando si è accasciato a terra ed è morto. Sul posto un’ambulanza del 118, carabinieri e polizia. Per ricostruire le cause del decesso il magistrato disporrà l’autopsia. Elia è morto sotto gli occhi della madre, che assisteva alla partita insieme all’altro figlio. Secondo una prima ricostruzione, il ragazzo ha accusato dei dolori all’addome e si è allontanato dal perimetro di gioco, chiedendo una sostituzione. A bordo campo era presente un medico, che gli ha praticato un massaggio cardiaco. Poi è arrivata l’ambulanza, con un’equipe che ha proseguito le manovre di rianimazione, purtroppo rivelatesi inutili. Era stata allertata anche l’eliambulanza, il cui intervento è stato poi annullato. Sotto choc i compagni di Elia e della squadra avversaria. (Ansa)

COMUNICATO FABRIANO RUGBY

Il Fabriano Rugby si unisce al dolore della Famiglia del giovane atleta dell’Amatori Rugby Macerata morto improvvisamente nella mattina di oggi. Un dolore grandissimo che colpisce nel vivo anche i giocatori e la Dirigenza del Fabriano Rugby. Non uno scontro di gioco a causare la morte del giovane atleta, ma un malore improvviso che ha reso vano il pronto intervento del Medico presente a bordo campo e dei sanitari immediatamente accorsi una volta compresa la gravità della situazione. Alla Famiglia del giovane e agli amici di Macerata vanno le nostre più sentite condoglianze.