1.2 MLN DI SPESE ‘FACILI’ IN CONSIGLIO MARCHE

La somma può ritenersi ‘modesta’ se paragonata ad altre regioni ma gli 1,2 milioni di euro di spese non documentate o non inerenti all’attività dei gruppi consiliari contestati dalla procura di Ancona ai 66 consiglieri e addetti ai gruppi della Regione Marche – presidenti di giunta e consiglio compresi – pesano sull’immagine della classe politica marchigiana. Ora gli indagati hanno 20 giorni di tempo per presentare le loro controdeduzioni e sperare in una richiesta di archiviazione. (Ansa)