A JESI ARRIVANO LE MULTE CON LO SMARTPHONE

Novità dalla Polizia Municipale di Jesi. Automobilisti indisciplinati chiamati a fare attenzione perché la multa sul parabrezza potrebbe apparire non più soltanto sotto forma del classico e temutissimo “foglietto verde” ma anche come un apparentemente più innocuo ma comunque salato scontrino della spesa. E’ iniziata ieri la mini rivoluzione tecnologica della Polizia Municipale di Jesi. Il Corpo si è dotato di cinque smartphone, annesse mini stampanti e sistema informatico che – con un investimento di 24 mila euro – permetteranno di rilevare le infrazioni della sosta tramite i cellulari. Il preavviso bianco, stampato sul posto e dopo che il sistema avrà permesso all’agente di verificare in tempo reale la presenza o meno di autorizzazioni, non cambia la quota si dovrà pagare: 41 euro per una sosta vietata, che si riducono a 28,70 euro in caso di pagamento entro cinque giorni, che permette di evitare la spedizione a casa del verbale con ulteriore aggravio di 10 euro per i costi.