ALTRI TAMPONI POSITIVI A FABRIANO E SASSOFERRATO, LUTTO A CERRETO D’ESI

di Marco Antonini

Fabriano – Otto nuovi tamponi oggi, 21 marzo, positivi nel comprensorio, 7 a Fabriano e 1 a Sassoferrato. A confermarlo, poco fa, i sindaci delle due città.

Il sindaco Santarelli

Fabriano – “Ieri, 20 marzo, sono stati eseguiti 33 tamponi, un numero nettamente superiore rispetto agli altri giorni. Di questi ne sono risultati positivi 8 dei quali 7 a Fabriano e 1 a Sassoferrato come già comunicato dal Sindaco Greci. Sono persone che non presentano più sintomi o che al massimo hanno la febbre. Ieri si è sperimentata questa nuova metodologia per somministrare i tamponi facendo spostare le persone individuate dal “Servizio Prevenzione e Sorveglianza Malattie Infettive” (leggi l’anteprima di Marco Antonini) in un’unica location anziché far spostare i team. Questo consente un notevole risparmio di tempo e maggiore efficienza legata anche a un risparmio delle dotazioni. In questa fase siamo stati vicini al servizio sanitario per organizzare al meglio la sperimentazione mettendo a disposizione la location, il personale (leggi il nostro articolo sullo staff) e parte dell’organizzazione. Ora ci auguriamo che la fase sperimentale possa divenire una prassi”.

Il sindaco Greci

Sassoferrato – “Oggi è emerso un nuovo caso di positività al COVID-19 sul territorio comunale di Sassoferrato  Tutti i casi sono stati presi in carico dal Servizio Sanitario Nazionale che sta provvedendo a porre in essere le necessarie procedure per il corretto trattamento degli stessi. In totale, pertanto, il numero complessivo dei concittadini risultati positivi è pari a 10, inclusi i due casi di decesso. Si rinnova, quindi, instancabilmente, l’invito alla popolazione alla scrupolosa osservanza alle prescrizioni già fornite a livello ufficiale dalle Istituzioni e ampiamente diffuse da questa Amministrazione nei giorni scorsi, richiamando la cittadinanza, soprattutto nell’odierno frangente, al più rigoroso rispetto del senso civico di comunità. Al riguardo si segnala, in particolare, che, gli organi preposti al controllo del rispetto delle misure di sicurezza di che trattasi stanno provvedendo a monitorare l’effettiva osservanza delle prescrizioni vigenti il cui mancato rispetto comporterà l’irrogazione di sanzioni anche di natura penale. Si ricorda che nell’accedere agli esercizi commerciali è necessario limitare l’accesso a una persona per nucleo familiare. si suggerisce inoltre di fare una spesa intelligente, limitando al massimo il numero di accessi ai supermercati, organizzando una spesa settimanale per nucleo familiare e distribuendosi su tutte le fasce orarie disponibili”.

Cerreto d’Esi

Lutto nella piccola cittadina a confine tra le province di Ancona e Macerata. È deceduto all’ospedale di Fabriano oggi, 21 marzo, un uomo di 68 anni, L. R. le sue iniziali, pensionato, sposato, originario di San Severino Marche. Il rito funebre, lunedì mattina 23, marzo, presso il cimitero di Cerreto d’Esi.

La figlia del primo uomo di Cerreto, deceduto, nei giorni scorsi, tramite post su Facebook: “L’ultimo viaggio lo ha fatto da solo e noi abbiamo potuto vederti da casa grazie all’uomo a cui mi hai consegnata all’altare 37 anni fa, proprio il 19 marzo, che si è collegato con noi in videochiamata e così abbiamo potuto rivolgerti l’ultima preghiera. Le cose sono andate diversamente da come avresti voluto, ma hai rispettato tutto. Ti vogliamo tutti un mondo di bene. Scusate, ma questo virus che ci costringe alla distanza, anche nella morte, mi chiede di urlare tutto il mio dolore”.

Il bilancio

A Fabriano i positivo sono 25. Aumenta il numero delle persone in isolamento fiduciario e/o forzato nel comprensorio, circa 250. Complessivamente a Sassoferrato i contagiati sono 10, compresi i 2 deceduti.