SOSTA A FABRIANO, TUTTE LE NOVITA’ DEL PUMS

di Marco Antonini

Fabriano – Pian Urbano della mobilità sostenibile. L’Amministrazione comunale è al lavoro per far diventare realtà il documento preliminare approvato, nei giorni scorsi, dalla Giunta fabrianese. Non solo mobilità dolce con più piste ciclabili, la possibilità di prolungare l’orario di chiusura della Ztl in centro, la zona a 30 km/h e la creazione dei “giardini di quartiere”. Nella relazione dell’architetto Jacopo Ognibene si parla dettagliatamente anche della sosta con un possibile aumento dei costi in centro con l’obiettivo di allontanare dalle aree centrali la sosta a bassa utilità e/o lunga di lunga durata. In sintesi è quanto contiene il Pums nella sezione dedicata ai parcheggi di cui tanto si parla, spesso, a Fabriano.

 Tra le novità il possibile aumento della tariffa oraria in centro perché “le aree a pagamento, presentano una differenziazione tariffaria minima per cui l’utente non percepisce una differenza tale da indurre una scelta su quale parcheggio utilizzare”. Questo perché, secondo l’Amministrazione comunale, “la differenziazione tariffaria dovrebbe avere come effetto una maggior tutela degli spazi che hanno un ‘costo’ più elevato a discapito degli altri e produrre una distribuzione delle auto in sosta sul territorio più funzionale”. Verranno, poi, riviste le aree di sosta con l’obiettivo di “indirizzate la sosta automobilistica di medio-lunga – si legge nel documento pubblicato sull’Albo pretorio – durata nei parcheggi concentrati a ridosso del centro (revisionandone anche l’assetto tariffario) e di riservare il più possibile alle aree di sosta pregiate la funzione di spazi operativi in cui sia costantemente “gestito” il rapporto tra offerta (disponibilità effettiva di sosta) e domanda”.

Il Pums vuole avviare: “azioni di comunicazione mirate ad aumentare la conoscenza dei tempi di spostamento all’interno della città di Fabriano e quindi dell’effettiva “utilità/disutilità” della sosta o degli spostamenti con altre modalità, in primis con la mobilità pedonale e ciclistica; azioni per l’erogazione delle informazioni agli utenti della sosta, sia in merito alla disponibilità dell’offerta (con pannelli a messaggio variabile per i principali parcheggi concentrati)” sia sulle tariffe che potrebbero aumentare a ridosso del centro mentre potrebbero scomparire le due file a striscia blu nel parcheggione di via Cappuccini. Prevista anche l’individuazione di livelli adeguati di sosta di interscambio e attestamento perimetrale. Verranno intensificati i controlli riguardanti la sosta a tempo e quella “selvaggia”, verrà regolamentata la sosta con l’obiettivo di allontanare dalle aree centrali la sosta a bassa utilità e/o di lunga durata. Gli spazi stradali verranno riorganizzati con inserimento di spazi per pedoni e ciclisti. Il coordinamento del Pums è affidato al vicesindaco, Joselito Arcioni.