NATALE A GENGA, TUTTI GLI EVENTI FINO A GENNAIO

Genga – Al via la carrellata di appuntamenti di “Natale a Genga”. Il fitto calendario di eventi è stato inaugurato al Castello di Genga con il taglio del nastro della “Mostra dei Presepi Artistici” a cura del Maestro Presepista Andrea Pistolesi. La mostra resterà aperta ogni giorno, fino al 10 gennaio. «Mai prima d’ora un cartellone così denso appuntamenti natalizi – esprimono soddisfatti dall’Amministrazione Comunale – un successo per tutto il territorio».

L’antico borgo di Genga si cala nella più suggestiva atmosfera natalizia. Oggi pomeriggio il taglio del nastro della Mostra dei Presepi artistici nei locali dell’ex Locanda del Papa, al Castello di Genga. E’ la prima delle tante iniziative che si succederanno lungo tutto il periodo di Natale, fino al 10 gennaio, e che culminerà con il consueto appuntamento del Presepio Vivente previsto per il 26 e 29 dicembre. Ma, in mezzo, tanti altri appuntamenti dedicati alle famiglie: l’accensione dell’Albero di Natale, l’attrazione del Castello di Babbo Natale per i più piccoli, il Mercatino di San Vittore, le musiche di Natale e tanto intrattenimento. Quest’anno il territorio di Genga-Frasassi diventa il più avvolgente scenario naturale per un paesaggio da fiaba, di grande fascino per adulti e bambini.«Creare un’attrattiva di qualità in un territorio che già esprime un’offerta preziosa trainata dalle Grotte di Frasassi – afferma il sindaco di Genga, Marco Filipponi – abbiamo lavorato per tempo e in sinergia con le tante realtà locali per proporre un’ulteriore opportunità che va ad arricchire un piano turistico strutturato perseguendo obiettivi precisi e con uno sguardo al futuro, per quella che noi amiamo definire la “Destinazione Frasassi”. Un territorio che esprime tradizione, cultura e turismo al di là della stagionalità. Frasassi tutto l’anno è un traguardo realizzabile, e questo è solo il primo passo».

«Siamo orgogliosi di poter presentare questo programma natalizio che rappresenta solo il punto di partenza dei tanti progetti che abbiamo in cantiere per la valorizzazione del territorio – prosegue il vicesindaco, David Bruffa – benchè questa sia un’amministrazione giovane, in soli 6 mesi di attività abbiamo pianificato una serie di azioni rivolte al potenziamento del patrimonio storico-artistico, culturale ed ambientale che questo territorio da sempre offre. Ringraziando gli enti e tutte le associazioni che hanno supportato i nostri intenti, teniamo a sottolineare l’importanza della coesione e della forza di un intero gruppo di lavoro che ha contribuito alla realizzazione di questo primo grande calendario di Natale».

Un treno di appuntamenti che ha visto partecipare alla realizzazione una serie di attori da sempre attivi a vario titolo sul territorio, e messi in sinergia per contribuire al raggiungimento di un traguardo che sia il più collettivo possibile: Comune di Genga, Consorzio Frasassi, l’Associazione “Amici del Presepio”, la Pro Loco di Genga, la San Vincenzo de Paoli per l’assistenza agli anziani, la Compagnia degli Arcieri e gli Artisti di Strada.

NATALE A GENGA
Tutti gli eventi:

Mostra dei Presepi Artistici
Ex Locanda del Papa – Castello di Genga, fino al 10 gennaio
a cura del Maestro Presepista Andrea Pistolesi
Apertura dalle 15 alle 18 (giorni feriali)
Dalle 11 alle 14 – dalle 15 alle 18 (tutti i sabati, i giorni festivi e dal 21/12/2019 al 06/01/2020)
Biglietti: intero 2 € (adulti) / ridotto 1 € (bambini 6-14 anni, anziani over 65) / gratuito per i visitatori muniti di biglietto delle Grotte di Frasassi, i bambini sotto i 6 anni di età e i residenti nel Comune di Genga

Per la prima volta arriva a Genga un’esposizione interamente dedicata ai presepi artistici. E a curarne l’allestimento nientemeno che il Maestro Presepista Andrea Pistolesi che, con meticolosa ricerca, ha raccolto alcune tra le opere più belle e ne ha composto una mostra che farà la sua prima apparizione a Genga. Opere d’arte interamente lavorate a mano, la cui costruzione viene realizzata esclusivamente lavorando il polistirene, il legno, il cartongesso e altri materiali. Andrea Pistolesi è lui stesso un realizzatore di presepi, e compone i suoi lavori fin dal 1993. Nel 2013 è stato chiamato dall’Amministrazione comunale del suo paese di origine (Monte San Giusto) a realizzare una mostra permanente di presepi, con parte della sua stessa collezione, nel Polo Museale di Palazzo Bonafede. La mostra ha ottenuto un ampio consenso sia da parte dei cittadini stessi che degli abitanti di altre città delle Marche, tanto che, dall’inaugurazione ad oggi, la collezione di Pistolesi è stata visitata da circa 18 mila persone.

Accensione dell’Albero di Natale e Castello di Babbo Natale
Castello di Genga – 7 dicembre, dalle 15,30 alle 21
Ingresso gratuito

Un paesaggio da fiaba per immergersi completamente nell’atmosfera e nelle tradizioni natalizie. Un’altra grande novità di quest’anno sarà l’attrazione del Castello di Babbo Natale, con i suoi folletti e le musiche natalizie. Un intero pomeriggio dedicato anche alle attività storiche, come il tiro con l’arco con la Compagnia Arcieri Storici di Fabriano. E ad impreziosire l’appuntamento ci saranno anche gli artisti di strada del gruppo Lo Showroom dello Spettacolo, che si cimenteranno in evoluzioni ed acrobazie. Per i più piccoli saranno organizzati anche i laboratori didattici con Sasha e l’associazione La Valigia delle Meraviglie. A dare il via ufficiale al Natale, la tradizionale accensione dell’Albero che sarà accompagnata dai cori dei ragazzi dei plessi scolastici di Genga. Non mancheranno stand gastronomici per dare a tutti la possibilità di gustare i prodotti tipici.

Il Mercatino di Natale
San Vittore Terme – 22 dicembre, dalle 10 alle 20
Ingresso gratuito

Artigianato artistico, hobbistica, oggettistica e manufatti. A San Vittore di Genga, per tutta la giornata di domenica 22 dicembre, sarà allestito il tipico mercatino di Natale. E a fare da corredo all’iniziativa, gli stand gastronomici, le musiche natalizie, animazione, caldarroste, vin brulè e dolciumi. Così Genga accoglierà le famiglie e i bambini che, tra una visita alle Grotte di Frasassi e un giro al borgo dove risiede la mostra dei presepi artistici, non mancheranno di fare tappa anche al Mercatino di Natale. Luci, profumi, colori. Tutto sarà allestito per essere in perfetta sintonia con il periodo e le sue usanze. E in un territorio dove la montagna è a due passi, non sembra difficile recuperare certe tradizioni per far sì che l’atmosfera sia la più coinvolgente possibile.

36° EDIZIONE DEL PRESEPE VIVENTE DI GENGA
Santuario Madonna Infra Saxa / Tempio del Valadier – 26 e 29 dicembre, dalle 14,30 alle 18,30
Ingresso 7,50 eu – Gratuito fino a 10 anni

Torna anche quest’anno l’attrazione più importante del territorio. Il Presepe Vivente di Genga giunge alla sua 36esima edizione. Un evento che, ogni anno, conduce a Frasassi oltre 10mila visitatori. Il presepe vivente di Genga è per estensione il più grande al mondo. Copre, infatti, una superficie di circa 30.000 metri quadri all’interno della Gola di Frasassi. Il presepe nasce nel 1981 da un’idea di alcuni gengarini, e da allora gli “Amici del presepe” organizzano due rappresentazioni l’anno. Il grande lavoro di allestimento è svolto con passione ed intelligenza dagli abitanti di Genga che mettono a disposizione tempo, capacità e competenza per far rivivere l’evento che ha cambiato la storia del mondo. La manifestazione vede la partecipazione di circa 300 figuranti che sono impegnati a far rivivere le tradizioni che hanno sostenuto ed animato la vita quotidiana di questo territorio. Lungo il sentiero che porta alla Natività, pastori, pescatori, contadini intenti al loro lavoro scandiscono la salita verso la contemplazione dell’evento che si celebra. Ma la grande particolarità, che impreziosisce ulteriormente la meravigliosa rappresentazione, è la cura e l’attenzione con cui sono realizzati tutti i costumi. Infatti non solo sono stati prodotti dopo un accurato studio sulle vesti che venivano utilizzate all’epoca, ma sono altresì ispirate alle tele di Gentile da Fabriano riguardanti la Natività e il tema religioso. Una volta giunti alla grotta naturale del Santuario di Frasassi troviamo esperti artigiani: falegnami, fabbri, cestai, fornai, calzolai, scultori, vasai, ricamatrici e tessitrici. Tutti con gli antichi strumenti della loro arte. Il presepe vivente di Genga, che in oltre trent’anni è stato visitato da più di 380.000 persone, si connota di una valenza solidaristica poiché devolve gli incassi in iniziative di beneficenza.

LE AGEVOLAZIONI
Con il biglietto d’ingresso al Presepe Vivente verrà consegnato un coupon sconto di 3 euro sulla visita alle Grotte di Frasassi, valido per tutto il 2020. Con il biglietto d’ingresso alle Grotte di Frasassi, oltre al consueto accesso gratuito ai musei Speleo-Paleontologico di San Vittore e “Arte, Storia, Territorio” di Genga, si potrà visitare gratuitamente la Mostra dei Presepi Artistici.

APERTURE MUSEI
• Museo Speleo-Paleontologico di San Vittore
Tutti i giorni dalle 11 alle 14, dalle 15 alle 18
Ingresso 4euro / gratuito con biglietto ingresso Grotte di Frasassi

• Museo di Genga “Arte, Storia, Territorio”
Tutti i giorni dalle 11 alle 14, dalle 15 alle18
Ingresso 4euro / gratuito con biglietto ingresso Grotte di Frasassi

• Abbazia di San Vittore
Tutti i giorni dalle 9 alle 19
Ingresso gratuito

• Tempio del Valadier
Tutti i giorni dalle 9 alle 19
Ingresso gratuito
Nei giorni 26 e 29 dicembre si seguirà l’orario di apertura 14,30 – 18,30 in occasione del Presepio Vivente, con relativi costi di biglietto d’ingresso (7,50euro – gratuito fino a10 anni)