CARTIERE FABRIANO, E’ TEMPO DI NOMINE

di Marco Antonini

Fabriano – Nuove nomine per gli stabilimenti marchigiani delle Cartiere Fedrigoni. La decisione, alcune settimane fa, a quasi due anni dall’acquisizione da parte del Fondo americano, Bain Capital. Vertici al lavoro. Arrivano nuovi “capi” negli stabilimenti di Fabriano e Rocchetta. Segno dell’attenzione della proprietà ai siti produttivi dell’entroterra delle Marche. L’ingegner Antonio Balsamo è il nuovo Direttore dello stabilimento di Fabriano e Direttore tecnico per l’area Marche. Contestualmente Balsamo lascia la responsabilità dello stabilimento di Pioraco e Castelraimondo, nel Maceratese. Gianfilippo Mariani nell’ambito dell’organizzazione dello stabilimento di Pioraco, assume il ruolo di responsabile dello stabilimento. Mirko Moscatelli nell’ambito dell’organizzazione dello stabilimento di Castelraimondo, è il nuovo responsabile. Massimiliano Carsetti, per lo stabilimento di Rocchetta di Fabriano, diventa responsabile di produzione. Recentemente era stato lo stesso Amministratore delegato del gruppo Fedrigoni a tranquillizzare, in prima persona, i dipendenti fabrianesi. “Capiamo bene – ha detto Marco Nespolo – lo stato d’animo di lavoratori e famiglie, già messi a dura prova dal terremoto e ora disorientati da voci incontrollate, ma ribadiamo che non c’è un ‘problema Marche’. Il Gruppo Fedrigoni gode di ottima salute sia in termini di risultati economici che di volumi, benché nel settore Sicurezza la crescita sia inferiore: tutto questo allarme è ingiustificato e gli stabilimenti marchigiani non hanno particolari criticità. Anche i dati del primo semestre del 2019 confermano la crescita quando invece tutti i competitor sono in contrazione. Quanto poi all’eventualità di una chiusura dello stabilimento di Castelraimondo, nel Maceratese, ribadiamo con chiarezza che l’azienda non ha in mente nulla del genere e anzi sta lavorando per potenziare l’impianto attraverso un miglioramento dei processi, l’acquisto di macchinari più moderni e l’aumento dei volumi con l’arrivo di un nuovo direttore commerciale”.

Le nomine marchigiane, infatti, arrivano a seguito della decisione del Gruppo Fedrigoni, di nominare Monica Magrì, Capo delle risorse umane. Con una laurea in Scienze politiche e diversi master all’estero, Magrì vanta precedenti esperienze nella gestione delle risorse umane in grandi realtà internazionali, tra cui Ferrero. Sono arrivati in sede a Verona anche Fulvio Capussotti nuovo Managing Director e Alessandro Baroni con un passato nel mondo della finanza e della consulenza. Rafforzata anche la divisione “Carta”. Il nuovo General Manager di Fabriano è invece Jacques Joly, personaggio noto tra gli addetti ai lavori per avere ricoperto lo stesso ruolo in aziende francesi di spicco nel settore delle carte di pregio, del colore e dell’arte. Ricordiamo che da alcuni mesi, viste le manifestazioni di interesse ricevute da altri operatori per possibili joint venture o partnership nel comparto “sicurezza” (carte di sicurezza, banconote, elementi anti-contraffazione come filigrane…), il Gruppo Fedrigoni ha dato mandato a un soggetto terzo di raccogliere queste richieste per valutare eventuali sinergie. Si lavora, intanto, alle commesse. Sono garantite fino ai primi mesi del nuovo anno. “L’obiettivo – ha detto l’Amministratore delegato – rimane quello di procurarci ulteriori ordini e i nostri sforzi hanno già prodotto alcuni risultati. Faremo il possibile per limitare le ricadute sui lavoratori”.

Di ieri, intanto, la notizia che il Gruppo Fedrigoni ha acquisito Ritrama. Leggi di più: http://www.radiogold.tv/?p=42673