CRITICITA’ AL PROFILI, TROPPI REPARTI ATTENDONO RISPOSTE

di Marco Antonini

Troppe criticità all’ospedale Profili di Fabriano: Oculistica in difficoltà, poco personale e liste d’attesa molto lunghe, Ortopedia senza primario (da pochi giorni Area Vasta 2 ha pubblicato avviso pubblico per la nomina del nuovo responsabile per i prossimi 5 anni), Diabetologia a rischio chiusura, sentenza Tar sul punto nascita attesa dal luglio. Si muove il sindaco, Gabriele Santarelli, che scrive al direttore di Area Vasta 2, Giovanni Guidi. In primo piano la sopravvivenza dell’ambulatorio di Diabetologia che non è la prima volta che rischia lo stop. Nella missiva il primo cittadino denuncia come “ciclicamente ci troviamo nella condizione di avere un servizio a termine che non si sa come e se verrà mantenuto con grandi disagi e preoccupazioni per tutti i pazienti del nostro vasto territorio”. C’è preoccupazione perchè il medico Alessandro Micillo, che ha preso servizio dieci mesi fa, pare che dovrà lasciare il servizio a novembre, lasciandolo così scoperto con il centro a rischio chiusura. “Chiedo di conoscere la situazione di questo servizio – scrive Santarelli – e di prevedere una programmazione in grado di dare certezze agli utenti che da alcuni anni vedono in costante rischio un presidio per loro così importante”. Maggiori delucidazioni si potranno avere il 24 settembre nel corso della riunione della Conferenza dei Sindaci. Intanto il punto nascita è chiuso un anno e mezzo e da più di due mesi si attende il pronunciamento del Tar sulla sua riapertura o chiusura definitiva; Pediatria è stata trasformata in un ambulatorio attivo solo sei ore al giorno; Oculistica ha liste di attesa molto lunghe per carenza di personale. Mancano, infatti, 3 oculisti e diverse unità infermieristiche. Con la pensione del primario di Ortopedia, Leandro Salari, manca, poi, il responsabile di uno dei reparti più produttivi dell’ospedale di Fabriano. Il rischio accorpamento con Jesi è dietro l’angolo. L’Associazione Fabriano Progressista ha lanciato l’allarme perché “Asur ha bandito il concorso per il primario di Ortopedia per l’ospedale di Jesi e non per il Profili”. Previste nuove contestazioni. “Stanno depotenziando il nostro ospedale un pezzetto alla volta – dice Katia Silvestrini del Coordinamento cittadino – rendendolo volutamente inefficiente”.