UNESCO E PALIO: CITTA’ IN FESTA, PARLA IL COMMISSARIO CAPO, FABIO MAZZA

Di Marco Antonini

Fabriano è pronta ad ospitare l’Annual Conference Unesco, le forze dell’ordine abbracceranno il centro storico tramite 15 varchi di accesso per garantire la sicurezza. Chi dice che nella città della carta non c’è mai nulla dovrà ricredersi. La settimana prossima, infatti, con la convocazione delle città Unesco di tutto il mondo che si ritroveranno in città – per l’occasione arriverà anche il presidente della Repubblica, Mattarella e il premier, Conte, entrambi mercoledì – e la 25esima edizione del Palio di San Giovanni Battista che prende il via in contemporanea e tanti eventi collaterali, non ci si annoia proprio! Chi, da tempo, nel silenzio, sta lavorando è il commissariato di Fabriano che, sul versante sicurezza, ha predisposto un piano per garantire il normale svolgimento di tutti gli eventi in programma. A conti fatti è la prima volta che il Capo dello Stato e il Premier arrivano in una città di piccole dimensioni, come Fabriano, nello stesso giorno. “La polizia di Fabriano – dice il commissario Capo, Fabio Mazza – sta coordinando tutte le forze in capo. Abbiamo implementato i controlli, sia a persone che mezzi, e le misure di sicurezza, ma è chiaro che la città non è blindata, né militarizzata. Unesco è un evento culturale e una grande occasione per Fabriano – prosegue Mazza – visti i delegati di tutto il mondo che arriveranno. In un clima di festa, quindi, senza lasciare nulla al caso, ci apprestiamo a garantire la sicurezza facendo vivere alla città questi giorni importanti”.

Il commissario, responsabile sul posto della sicurezza e dell’ordine pubblico, da tempo sta lavorando con le altre forze di polizia per rendere sicuro e fruibile l’Annual Conferenze Unesco. Nel dettaglio: “Abbiamo rafforzato i controlli – spiega Fabio Mazza – ed effettueremo molti posti di blocco sia in città che in periferia. Disposto il controllo alle persone che arriveranno in particolare in centro storico. Da giorni è stato potenziato l’organico del Commissariato con più personale senza dimenticare che potremo contare anche sull’ausilio delle pattuglie del reparto Prevenzione crimini di Marche e Umbria”.

15 varchi

In centro storico, dove si svolgerà la convention Unesco, verranno allestiti 15 varchi d’ingresso, alcuni per i pedoni, altri per i mezzi, alcuni per entrambi. Il Corso sarà chiuso per garantire la sicurezza dei delegati che si sposteranno tra i padiglioni, dei cittadini e dei turisti. Lunedì 10 giugno la chiusura avverrà dalle 9 alle ore 18 fino a fine eventi, in tarda serata. Da mercoledì a sabato prossimo area chiusa dalle ore 9 del mattino garantendo l’accesso ai soli residenti e per carico e scarico fino alle ore 18, poi dalle 18 accesso limitato fino a fine eventi. Secondo la normativa nazionale verranno contate le persone che entreranno, dopo cena, per gli spettacoli musicali: saranno 4.300 gli ingressi, due persone a metro quadrato. Disposto il trasferimento delle isole ecologiche del centro, tutto verrà vagliato, anche con l’ausilio delle telecamere.