SBLOCCATA LA PRODUTTIVITA’, AI DIPENDENTI COMUNALI 190MILA EURO

di Marco Antonini

Fabriano – Arrivano i fondi per la produttività. Svolta nel Comune di Fabriano: i sindacati, in sede di trattativa, sottoscrivono ipotesi accordo relative alla ripartizione dei Fondi contrattuali degli anni 2017 e 2018 per un importo complessivo di 190 mila euro per i dipendenti che attendevano questi fondi (e quelli degli anni precedenti) da tempo.

Una vittoria della Uil Fpl che segue questa pratica da anni: “Stante la situazione di stallo in cui si trovava la contrattazione fin dal 2014, come sindacato – riferisce Rossano Moscatelli – esprimiamo comunque moderata soddisfazione per il raggiungimento e sottoscrizione di queste due ipotesi di accordo”. Salvo imprevisti, in parole povere, i soldi in busta paga saranno liquidati presumibilmente entro l’estate ad eccezione della quota residua, circa 55 mila, che verrà affontata a breve in una nuova riunione tra Comune e sindacati. Gli emolumenti del 2017 saranno liquidati a tassazione separata, mentre quelli del 2018 a tassazione corrente. Relativamente al 2017 la produttività da dividere tra il personale dipendente è di 78.812,28 euro, mentre per il 2018 è prevista la liquidazione di 110.745,05 euro. Sui residui degli anni precedenti, invece, non avendo trovato un punto di convergenza con l’Amministrazione comunale, i sindacati hanno deciso di rinviarne la trattazione al prossimo incontro con Palazzo Chiavelli per consentire la liquidazione di quanto spettante al personale dipendente (185 unità) possibilmente entro dicembre. “Grazie al grande impegno della Uil Fpl, dei delegati Rsu oltre che dell’Amministrazione comunale di Fabriano – riferiscono i sindacati – abbiamo iniziato a recuperare del tempo prezioso rispetto a quanto accaduto nel recente passato. Rimangono aperte, come è ampiamente noto, altre partite su cui è massima l’attenzione dei rappresentanti dei lavoratori”.

Nei giorni scorsi, oltretutto, si è già iniziato a trattare anche il nuovo Contratto Collettivo Decentrato Integrativo relativo a tutto il personale del Comune di Fabriano come naturale conseguenza del nuovo Contratto collettivo nazionale del 21 maggio 2018. Da tempo i dipendenti attendono il pagamento della produttività fermo da anni tanto che, a settembre dell’anno scorso, i sindacati avevano convocato tutte le maestranze del Comune di Fabriano in assemblea straordinaria. In coro, con una partecipazione superiore all’80%, era stato chiesto proprio lo sblocco di questa voce della busta paga. Ad oggi, infatti, resta aperto, con la positiva evoluzione della produttività del 2017 e 2018, quella relativa agli anni 2014 e 2015. C’è un contenzioso aperto per questi due anni presso il Giudice del Lavoro e l’udienza è prevista in autunno. Rossano Moscatelli, segretario generale Uil Fpl Marche, (leggi qui) aveva lanciato l’allarme in più occasioni: “Chiediamo il rispetto degli accordi per la dignità dei dipendenti e dei cittadini. Da cinque anni la produttività in busta paga è bloccata – non sono state versate cifre complessive superiori a 300mila euro – ed ora si vorrebbe anche tagliare il fondo del salario accessorio”.