BAR CENTRALE, AMARCORD DEL CUORE

“Eravamo quattro amici al bar, che volevano cambiare il mondo”, cantava Gino Paoli in uno dei suoi più grandi successi. Punto di riferimento storico della città di Fabriano, il Bar Centrale conserva un posto privilegiato nel cuore e nella memoria dei fabrianesi. Un “salto” al Centrale, quattro chiacchiere tra amici, un buon caffè, una partita a boccette o a stecca. Il sapore delle cose semplici e dei tanti momenti ricreativi e di svago che rendevano unico questo luogo situato nel cuore della Piazza del Comune.

Gli ex gestori del Bar Centrale, Lamberto e Maura, hanno organizzato una simpatica “rimpatriata” di tutte (o quasi) le persone che hanno lavorato proprio al Bar Centrale, dal 1993 fino ad oggi, con la nuova gestione di Gianni e Roberta, a cui va un forte ringraziamento, unitamente al maestro d’arte Mauro Falessi. Tanti i ricordi di chi al Centrale ha lavorato e trascorsi anni bellissimi come quelli di Laura:“ Ventisei anni e non sentirli! Per anni e’ stata la nostra famiglia, il nostro punto di ritrovo, la nostra chat reale in un’epoca in cui Facebook e Whatsapp nemmeno esistevano. Proprio per il bellissimo ricordo che ci lega a quel periodo della nostra vita abbiamo voluto organizzare una rimpatriata insieme a tanti dei ragazzi e ragazze che hanno fatto parte dello staff. Abbiamo trascorso una bellissima serata, ricordando i tempi passati e tutti gli episodi divertenti accaduti in quel periodo. Sarebbe carino organizzare una seconda serata, coinvolgendo anche i clienti habitué che animavano il bar con simpatia ed ilarità…e chissà che non si riesca a farlo! Lavorare al bar, prosegue Laura, oltre ad essere stata una bellissima esperienza mi è servito molto per crescere e maturare. Credo di poter parlare anche a nome dei miei colleghi e colleghe dicendo che l’impostazione lavorativa dettata da Lamberto mi è tornata molto utile nei miei lavori successivi e mi ha dato un modello di serietà che, purtroppo, oggi a fatica riesco a trovare in altri contesti”.

Anche Tatiana ha voluto scrivere un suo ricordo degli anni trascorsi al Bar Centrale:” Ho iniziato a lavorare al Centrale il giorno dell’inaugurazione nel 1993. Sono entrata per gioco, perché andavo ancora a scuola, e ci sono rimasta per cinque bellissimi anni veramente indimenticabili. Lamberto, Maura ed Emilia sono stati per me una grande famiglia, insieme ai miei colleghi dell’epoca. E’un ricordo di un periodo stupendo della mia vita che porterò sempre nel mio cuore”. La nostra città a tratti dimentica i momenti del passato, ma spesso poi è capace di stupirci per come riesca a congelare i ricordi e dargli una nuova vita. Tornare con il pensiero al sincero e avvolgente saluto di Lamberto, il sentirsi accolti come a casa, solo nominare Lamberto e Maura rendono il pensiero del Bar Centrale quale luogo universale in cui l’umanità fabrianese ha lasciato un pezzettino di cuore. Un rinnovato augurio di lunga vita al nostro bar cittadino!

Gigliola Marinelli