43MILA PRESENZE NEI MUSEI FABRIANESI NEL 2018

Musei di Fabriano in gran forma. 2018 anno record. L’assessore Ilaria Venanzoni conferma: “Abbiamo recuperato i livelli pre-terremoto 2016 per quel che riguarda il museo della Carta e della Filigrana. Triplicato le presenze della Pinacoteca civica e i primi mesi del museo Guelfo, ci lascia ben sperare per il proseguo”. Se sommiamo tutti i dati le presenze superano le 43mila unità.

Museo della Carta

Esaminando l’ultimo triennio abbiamo numeri in costante crescita. Per il 2016: 39.216 visitatori. Un calo drastico nel corso del 2017 – a causa del sisma dell’agosto-ottobre 2016 che ha causato un crollo del turismo scolastico – che si è attestato sui 24.208 visitatori. Nel corso del 2018, non solo abbiamo recuperato, ma addirittura leggermente migliorato il dato del 2016. Questo vuol dire 39.364 biglietti staccati e senza considerare gli ingressi liberi e la gratuità per i residenti di Fabriano. Quindi, il 62% di incremento rispetto allo scorso anno. L’incasso dei soli biglietti ammonta a circa 250mila euro. Si sale a 312mila circa complessivi, aggiungendo i laboratori e lo shop interno. Nel 2017, furono 196mila. Per quel che riguarda gli ingressi derivanti dalla partnership con le Grotte di Frasassi, nel corso del 2018, sono stati 1.417 i visitatori che hanno usufruito del biglietto integrato.

Pinacoteca e Museo Guelfo

Per la Pinacoteca civica Molajoli, i dati del triennio sono: 2016, ingressi 1.614; 2017, ingressi 3.627; 2018, ingressi 3.684, di cui circa 1.000 i residenti che l’hanno visitata gratuitamente. “Aumenti importanti che testimoniano il crescente interesse che deriva anche da quanto si sta organizzando al suo interno. Gli incassi che sfiorano i 10mila euro, quasi triplicati” commenta l’assessore Venanzoni. Per quel che riguarda il museo Guelfo, inaugurato lo scorso ottobre, sono stati circa 400 ingressi.

Novità

Ricordiamo che la gratuità è stata estesa anche agli studenti, residenti fuori Fabriano, ma che frequentato gli istituti superiori cittadini. Per quel che riguarda l’anno scolastico 2019/2020 si prova a destagionalizzare il turismo scolastico che, da solo, vale circa 20mila presenze per il museo della Carta. Il biglietto aumenta, dopo 5 anni dall’ultimo ritocco, di 4,5 euro ad aprile e maggio; nei restanti mesi si scende di 50 centesimi. Sono 263 gli abbonamenti mentre sono 6.156 gli iscritti in Biblioteca.

Il sindaco

I risultati del lavoro dell’Assessorato alla Cultura non sono tardati ad arrivare. Particolarmente importanti quelli riferiti al numero di accessi alla Pinacoteca Molajoli grazie alle numerose attività rivolte ai più giovani. Iniziano a farsi sentire anche gli effetti dell’accordo raggiunto con il Consorzio di Frasassi per la scontisca incrociata sui rospettivi biglietti di ingresso alle Grotte di Frasassi e al Museo della Carta e della Filigrana di Fabriano. Siamo orgogliosi anche del successo che sta registrando la stagione di prosa del Teatro Gentile compresi gli spettacoli fuori calendario. La stagione sinfonica che ha aperto i battenti ieri, 8 gennaio, con la sottoscrizione degli abbonamenti è già a quota 128 sottoscrizioni. Durante il periodo natalizio, dal 2 dicembre al 6 gennaio, il Teatro ha effettuato ben 11 aperture con spettacoli rivolti a grandi e piccini. Agli spettacoli di maggior richiamo erano presenti anche molte persone provenienti da fuori città. Grandi novità ci attendono per il 2019 con la città che sarà protagonista di eventi culturali di grande rilevanza. Rivolgo un grazie a tutti gli operatori dei musei che offrono un servizio di eccellenza dando valore aggiunto alle nostre realtà culturali.

m.a.